TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 13: il Ministero dell’istruzione

Ogni settimana pubblichiamo una cartolina dedicata all’affermazione o all’atto più clericale della settimana compiuto da rappresentanti di istituzioni o di funzioni pubbliche. La redazione è cosciente che il compito di trovare la clericalata che merita il riconoscimento sarà una impresa ardua, visto l’alto numero di candidati, ma si impegna a fornire anche in questo caso un servizio all’altezza delle aspettative dei suoi lettori. Anzi, ringrazia in anticipo chi le segnalerà eventuali “perle”.

giannini2La clericalata di questa settimana è del Ministero dell’istruzione che ha bocciato la distribuzione nelle scuole degli opuscoli anti-omofobia “Educare alla diversità”, accogliendo l’ammonimento del cardinale Angelo Bagnasco

Altri episodi che abbiamo valutato e segnaliamo:

La ministra della salute Beatrice Lorenzin, intervistata da Avvenire, ha annunciato l’intenzione di lanciare un “grande piano nazionale di fertilità”.

Il Comune di Catania ha assegnato in comodato gratuito due immobili a due parrocchie al fine di “esercitare i servizi di evangelizzazione e di educazione dei giovani e dei bambini”, iniziativa di “meritevole finalità sociale”.

Il Comune di Anguillara Sabazia (Roma) ha proclamato il lutto cittadino per la morte del parroco.

La giunta comunale di Acqui Terme (AL) ha inviato in dono a papa Francesco una riproduzione in argento di un’antica moneta, invitandolo “a voler onorare l’intera cittadinanza con una sua visita”.

Articolo originale http://www.uaar.it/news/2014/03/31/clericalata-della-settimana-13-ministero-istruzione/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=clericalata-della-settimana-13-ministero-istruzione

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.