TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 15: le Camere di commercio del Lazio

camcom_giubileoLa clericalata della settimana è collettiva della Camera di commercio di Roma, del sistema camerale del Lazio, delle associazioni di categoria e degli ordini professionali, che in occasione del giubileo hanno accolto l’invito del vicariato di Roma per organizzare un “Giubileo delle donne e degli uomini che fanno impresa”, con messa nella basilica di San Paolo fuori le mura e udienza da papa Francesco in piazza San Pietro.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

A Lecce vige l’usanza del libero accesso alla Zona a traffico limitato di Lecce per chi vuole andare al monastero delle suore benedettine per comprare i famosi dolci alle mandorle o assistere alla messa. Basta segnalarlo alle religiose. Non è chiaro se ci sia un’ordinanza in merito, o se si tratti di una consuetudine.

Il sindaco di Pordenone Claudio Pedrotti annuncia l’accordo tra istituzioni e diocesi per mettere in sicurezza e restaurare il campanile di San Giorgio, pericolante. Si parla di una spesa di 30 mila euro per gli interventi urgenti, su un totale stimato di 600 mila euro.

Il Comune di Capurso (BA) ha inserito nei cartelli di ingresso al paese la dicitura “Civitas Marie”. A parte l’errore della forma in latino cui si concentrano le ironie, il problema è piuttosto che un’amministrazione consacri ufficialmente il comune alla Madonna.

Consegnati all’amministrazione di Ragusa i lavori di sistemazione dell’area in Via Failla, destinata al parcheggio in particolare per la nuova chiesa Pio X. La spesa complessiva prevista è pari a 200 mila euro, compresa la sistemazione di un’area verde e la realizzazione dei marciapiedi.

Il Partito democratico etichetta come blasfema l’iniziativa di Beppe Grillo di inscenare, alla fine di un suo spettacolo, una parodia della celebrazione eucaristica utilizzando grilli liofilizzati.

La redazione

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.