TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 16: deputati cattolici contro il biotestamento

leggebiotestLa clericalata della settimana è dei deputati contro il testamento biologico: Paola Binetti e Rocco Buttiglione (Udc), Raffaele Calabrò (Ap), Benedetto Fucci (Cor), Gianluca Gigli (Des-Cd), Cosimo Latronico (Cor), Domenico Menorello (Civici e Innovatori), Alessandro Pagano (Lega Nord), Antonio Palmieri (fI), Eugenia Roccella (Idea) e Francesco Paolo Sisto (Fi) hanno annunciato che l’oppozione cattolica continuerà in Senato.

La loro nota congiunta recita: “Si vuole fare entrare nel nostro ordinamento giuridico l’eutanasia e vi entra nel modo più barbaro: la morte per fame e per sete. La battaglia però non è finita. Continua al Senato dove i rapporti di forza sono diversi e noi contiamo che i colleghi del Senato la proseguano fino alla vittoria”.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Le istituzioni di San Marino hanno respinto una istanza d’arengo presentata da alcuni cittadini per consentire una procedura simile allo sbattezzo italiano: secondo la Reggenza, tali questioni riguardano un “ordinamento diverso da quello dello Stato e dunque rientrano nella competenza di organi ed autorità diversi da quelli statali”.

Il sindaco di Tagliacozzo (AQ), Vincenzo Giovagnorio, durante la festa del Volto Santo ha ricevuto il “sacro dipinto” dalla badessa del monastero dei SS. Cosma e Damiano. Alla processione, oltre al primo cittadino del paese marsicano e le varie autorità locali, anche il sindaco di Manoppello (PE) Giorgio De Luca.

Il sindaco di Ruvo di Puglia (BA), Paquale Chieco, ha presenziato alla messa pasquale in occasione della lavanda dei piedi nella cattedrale.

L’Istituto comprensivo Sanremo Ponente ha mandato gli alunni della scuola media in visita pastorale dal vescovo di Modena Erio Castellucci, nel corso di una gita nelle città dell’Emilia-Romagna. Per il 26 aprile è prevista una visita pastorale del vescovo di Ventimiglia-Sanremo Antonio Suetta presso la stessa scuola nella frazione di Coldirodi.

La redazione

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.