TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 21: il sindaco di Ferrara

tagliani-negriLa clericalata della settimana è del sindaco di Ferrara, Tiziano Tagliani, che sostiene la richiesta dell’arcivescovo di Ferrara-Comacchio Luigi Negri rivolta al presidente del consiglio Matteo Renzi di non pagare gli arretrati dell’Ici sulle scuole private della diocesi. Tagliani rivendica anche che da 20 anni l’amministrazione eroga contributi agli istituti confessionali.

Sul tema l’UAAR ha avviato una campagna di sensibilizzazione rivolta a cittadini e comuni.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Il Consiglio Regionale della Toscana ha approvato una mozione del consigliere Nicola Ciolini (Pd),con voto anche di Forza Italia e Lega Nord, che impegna la giunta ad attuare “opportune iniziative di sostegno alle attività degli oratori”.

Diversi sindaci lombardi della Lega Nord, spronati dal segretario federale Matteo Salvini, dichiarano di non voler celebrare le unioni civili, invocando l’obiezione di coscienza per motivi religiosi. Il sindaco di Teramo Maurizio Brucchi ha annunciato che delegherà altri funzionari. Alfio Marchini, candidato come primo cittadino a Roma per il centro-destra, dopo aver incontrato papa Francesco accompagnato dal senatore Gaetano Quagliariello ha dichiarato: “non celebrerò unioni gay se dovessi vincere le elezioni”.

Gli esponenti del Popolo della Famiglia hanno organizzato un pellegrinaggio “elettorale” in vista delle comunali di Varese al Santuario di Santa Maria del Monte per “chiedere l’aiuto di Dio e lo sguardo benevolo di Maria Vergine sui candidati che si impegneranno in questo importante dovere civico e su tutti i sostenitori e le loro famiglie”

Il consigliere comunale di Agropoli (SA),Vito Rizzo, a margine dell’ultima assise municipale ha iniziato a leggere la Bibbia, venendo contestato dal sindaco Franco Alfieri.

La redazione

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.