TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 26: il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro

brugnaro1La clericalata della settimana è del neo-eletto sindaco di Venezia Luigi Brugnaro (centrodestra) che ha stilato un elenco di libri “gender” ordinando alle scuole che, se in dotazione, devono essere raccolti “al fine del ritiro che avverrà al più presto da parte di un incaricato”.

Altri episodi raccolti questa settimana.

La Regione Lombardia, in accordo con le diocesi locali, ha avviato il Progetto “Giovani Insieme 2015-2016”, per formare 350 giovani educatori negli oratori. I candidati devo avere già esperienza in oratorio e “appartenenza ecclesiale”, saranno pagati 10 euro lordi l’ora per 625 ore annuali e la Regione garantirà un finanziamento per il 62% del totale.

Il Comune di Pignola (PZ) si è recato in pellegrinaggio in Vaticano per omaggiare la patrona, Maria Santissima degli Angeli, a cinquant’anni “dall’incoronazione”. La comunità è stata accompagnata dal presidente della Regione, Marcello Pittella, e dal presidente del Consiglio regionale, Piero Lacorazza.

La Regione Abruzzo erogherà 900mila euro al santuario del Volto Santo di Manoppello. L’intervento è destinato alla riqualificazione della casa del pellegrino.

Per l’arrivo del papa le autorità di Torino hanno tolto i cartelli della mostra della pittrice polacca Tamara de Lempicka (la mostra dura fino ad agosto).

Il Comune di Bisceglie ha inaugurato piazza San Francesco, prontamente benedetta da don Franco Lorusso.

I consiglieri comunali milanesi Luca Lepore e Massimiliano Bastoni (Lega Nord) hanno definito il corteo del Pride “un deprimente palcoscenico di qualche migliaio di frustrati, vittime di aberrazioni della natura”.

Il deputato Stefano Fassina, dopo aver abbandonato il Pd, ha sostenuto che “la vera sinistra oggi è papa Francesco”.

Il Comune di Pavia elargisce 25 mila euro alla diocesi per i Grest, che fanno capo a una quindicina di parrocchie.

La redazione

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.