TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 30: a Verona i consiglieri Zelger e Grassi per gli anti-aborto

La clericalata della settimana è dei consiglieri leghisti del Comune di Verona Alberto Zelger e Anna Grassi che hanno presentato due mozioni in consiglio per dare finanziamenti e spazi ad associazioni anti-abortiste, istituire una “giornata internazionale dei bambini mai nati” e delimitare un’area per la sepoltura di feti.

Il giorno della votazione alcune attiviste femministe si sono presentate tra il pubblico in aula vestite come le ancelle di The Handmaid’s Tale per protesta: il consigliere Andrea Bacciga (Lista “Battiti” del sindaco) si è rivolto a loro facendo il saluto romano.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana

La Regione Sicilia ha stanziato 400mila euro per la visita di papa Francesco in Sicilia, prevista per il 15 settembre.

La Regione Emilia-Romagna ha aumentato gli stanziamenti per le scuole dell’infanzia paritarie, passati da 4,1 a 4,7 milioni di euro.

Il ministro per la Famiglia, Lorenzo Fontana, durante un’audizione alla Camera si è pronunciato contro il riconoscimento di bambini figli di coppie omosessuali concepiti all’estero tramite gestazione per altri o fecondazione eterologa.

Una proposta di legge depositata alla Camera a fine marzo con prima firma di Barbara Saltamartini (Lega) punta a imporre il crocifisso in tutte le strutture pubbliche e a comminare una multa fino ai mille euro per chi si rifiuta di affiggerlo o lo rimuove.

Il Consiglio comunale di Perugia ha approvato un ordine del giorno di Carmine Camicia (Psi) per posizionare il crocifisso nell’aula istituzionale.

La nuova ambulanza della Pubblica Assistenza e Protezione Civile di Granaglione (BO) è stata benedetta con una cerimonia presieduta dal vescovo locale, alla presenza anche delle autorità.

La redazione

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.