TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 31: il Comune di Grosseto

grossetoLa clericalata della settimana è del consiglio comunale di Grosseto che ha approvato una mozione del centrodestra per imporre il crocifisso in aula. Il simbolo cattolico sarà donato dai gruppi consiliari della maggioranza.

Il circolo Uaar di Grosseto ha contestato la prassi che “millanta un’omogeneità religiosa e culturale dei cittadini, ma in verità esprime l’identificazione dell’istituzione solo con una parte di essi e mina pertanto l’identità aperta e plurale sulla quale Grosseto è andata costruendosi negli ultimi decenni”.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Il consigliere comunale di Savona Emiliano Martino (lista Vince Savona) ha presentato un ordine del giorno, che potrebbe essere già discusso nella seduta del 3 agosto, per imporre il crocifisso in aula. Anche in questo caso il locale circolo Uaar ha criticato la proposta, con la quale i consiglieri “hanno pensato di reagire alla crescente laicizzazione della popolazione”, in una Regione come la Liguria dove le percentuali di non credenti e di non praticanti sono ormai ragguardevoli.

L’assessore del Comune di Pordenone Emanuele Loperfido ha accolto, in vece del sindaco Alessandro Ciriani, una rappresentanza di giovani della delegazione locale accompagnata da sacerdoti e diretta alla giornata della gioventù cattolica a Cracovia, consegnando loro uno striscione con i colori della città. Sindaco e assessore hanno ringraziato dicendosi “orgogliosi di consegnare a questi giovani il vessillo di Pordenone. Nessuno meglio di loro, con la loro pulizia e fede genuina, può rappresentare la nostra città” e hanno ricevuto un libro di poesie e preghiere.

Il Comune di Ragusa in vista dell’inaugurazione della chiesa di San Pio X ha rimosso in fretta e furia tre impianti pubblicitari 6×3, regolarmente autorizzati dall’amministrazione, senza fornire spiegazione alle aziende. Un gesto che ha suscitando l’indignazione della Cna territoriale e della sezione Ascom.

In occasione dell’apertura di una “porta santa” in una parrocchia di Calvizzano (NA),il sindaco, Giuseppe Salatiello, e il comandante della locale stazione dei carabinieri, maresciallo Carmelo Firetto, hanno guidato una processione assieme al parroco e al vice-parroco.

La redazione

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.