TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 33: il Governo in massa al Meeting di CL

meeting-fedeliLa clericalata della settimana è del Governo che ha presenziato in maniera massiccia al Meeting di Comunione e Liberazione a Rimini, dal 20 al 26 agosto.

La kermesse confessionale, oltre all’intervento inaugurale del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, ha visto anche stavolta la presenza di diversi politici nei giorni successivi, come i ministri Graziano Delrio, Carlo Calenda, Valeria Fedeli, Giuliano Poletti e di Angelino Alfano e Andrea Orlando, nonché il presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Sempre durante il Meeting di Comunione e Liberazione i sindaci Dario Nardella di Firenze, Matteo Biffoni di Prato, Luigi Brugnaro di Venezia, Andrea Gnassi di Rimini, Giorgio Gori di Bergamo, Francesco Nelli di Cittareale (RI) e Matteo Ricci di Pesaro, hanno presentato una lettera indirizzata al governo per chiedere politiche che aumentino il tasso di natalità a 2 figli per donna. Da segnalare anche l’intervento di Fausto Bertinotti, già segretario di Rifondazione Comunista, è intervenuto al Meeting.

Il sindaco di Castiglion Fiorentino (FI), Mario Agnelli, ha fatto posizionare un crocifisso ligneo risalente alla seconda metà del Settecento nella sala consiliare, dopo il restauro.

Il senatore Domenico Scilipoti Isgrò (Forza Italia), durante una conferenza stampa presso il Palazzo dei Normanni a Palermo, è intervenuto con un discorso in cui ha promosso i valori del cristianesimo e si è scagliato contro il “laicismo”.

La redazione

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.