TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 36: a Pontida parcheggi per famiglie “naturali”

pontida-parkLa clericalata della settimana è del consiglio comunale di Pontida (BG), che ha approvato un nuovo regolamento relativo ai parcheggi, poi modificato, per garantire alcuni posti auto riservati a donne incinte “appartenenti ad un nucleo familiare naturale e cittadine italiane o di un paese membro dell’Unione Europea”

Il regolamento era stato redatto dall’assessore a Territorio, Ambiente ed Ecologia Emil Mazzoleni, ma dopo le polemiche per l’evidente discriminazione verso donne non sposate, lesbiche o extracomunitarie, il sindaco Luigi Carozzi ne ha annunciato la modifica.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Il rettore dell’Università “Alma Mater” di Bologna Francesco Ubertini ha invitato papa Francesco per una visita pastorale nell’ateneo. L’università ha invitato gli studenti a presenziare all’incontro, che si svolgerà il primo ottobre.

Il sindaco di Messina, Renato Accorinti, ha accolto il Dalai Lama in visita in Sicilia facendogli indossare la sua fascia tricolore. All’aeroporto di Fontanarossa, presente al momento dell’arrivo del leader religioso anche il sindaco di Catania Enzo Bianco. Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha previsto di far firmare al Dalai Lama il libro d’onore e di consegnargli una medaglia della città.

Il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, ha consegnato al vescovo uscente Luciano Monari il “Grosso d’Oro”, onorificenza del Comune, quale “ringraziamento della città per la sua missione pastorale“.

La redazione

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.