TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 39: a Venezia 360mila euro per i preti in corsia

venezia-assistenzaLa clericalata della settimana è della Ulss 3 Serenissima che ha stipulato con il Patriarcato cattolico di Venezia una convenzione per finanziare con 360 mila euro l’assistenza spirituale negli ospedali tra Venezia e Mestre per 3 anni, tramite 5 assistenti.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, assieme a diverse autorità civili e militari, ha assistito alle celebrazioni per la festa di san Francesco, patrono d’Italia, nella basilica superiore di Assisi. Quest’anno la Regione Liguria ha donato l’olio della lampada sulla tomba del santo: la delegazione presente ad Assisi per l’evento era guidata dal presidente regionale Giovanni Toti e dal sindaco di Genova Marco Bucci.

Il consigliere comunale di Senigallia (AN) Maurizio Perini ha attaccato l’amministrazione per il patrocinio concesso al festival laico umanista organizzato dall’UAAR. Perini, ex Udc ora nella lista civica “Progetto in Comune”, è anche consigliere della confraternita della locale chiesa della Croce e ha così polemizzato sulle iniziative volte a promuovere lo sbattezzo: “È un tentativo di disintegrare la società minando i suoi valori”.

Con la nuova giunta guidata dal sindaco Roberto Di Stefano (Forza Italia) il Comune di Sesto San Giovanni (MI) è uscito dalla rete “Ready”, formata dalle amministrazioni impegnate nella lotta alle discriminazioni contro le persone lgbt, per entrare in quella degli “Amici della Famiglia”, di impronta anti “gender”.

La redazione

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.