TwitterFacebookGoogle+

La clericalata della settimana, 41: scuole di Caserta al corteo anti-abortista

caserta-clericLa clericalata della settimana è degli istituti scolastici di Caserta, che con circolare hanno precettato gli studenti per farli partecipare durante l’orario scolastico alla “marcia per la vita”, organizzata in città da gruppi cattolici integralisti.

La manifestazione si è svolta sabato 8 ottobre, in nome di Madre Teresa di Calcutta, e l’invito delle scuole ha suscitato la reazione dell’UAAR di Caserta e di associazioni per i diritti delle donne, con comunicati del 7 ottobre e del giorno successivo. Gli studenti erano obbligati a partecipare o a presentare giustificazione in caso di assenza. Tra le scuole coinvolte, l’istituto “G. Ferraris” (che ha poi revocato l’invito per non meglio precisati “motivi organizzativi interni”) e il liceo classico “Giannone” (che ha poi dichiarato la sua estranietà), il liceo scientifico “Diaz”, l’istituto “Galilei” di Sparanise (CE), l’istituto “Ugo Foscolo” di Teano (CE) e altri non meglio precisati poli scolastici della regione. Proprio il dirigente scolastico degli istituti di Sparanise e Teano, Paolo Mesolella, che è anche coordinatore locale del Comitato No194, ha pubblicizzato la partecipazione delle scuole con toni clericali e rivendicato il posizionamento dei crocifissi in aula.

A seguire gli altri episodi raccolti questa settimana.

Il Comune di Arcidano (OR) ha avviato l’iter per la realizzazione di una nuova chiesa, in una piazza già dedicata alla Madonna Regina della Pace. La struttura sarà edificata in un’area data in permuta dal Comune in cambio di un terreno agricolo di proprietà della parrocchia, come votato all’unanimità dal consiglio comunale. I costi di costruzione saranno coperti dalla Cei.

Durante la cerimonia del cambio delle bandiere istituzionali posizionate sul balcone del Comune di Giarre (CT) un sacerdote ha benedetto i vessilli, alla presenza del sindaco Angelo D’Anno con fascia tricolore e autorità civili, militari e religiose.

Il consiglio comunale di Lerici (SP) aveva approvato la mozione, firmata dall’assessore Laura Toracca e dal consigliere Manuela Mussi, per istituire il 4 ottobre quale “Giornata della Pace” legata alle figure di San Francesco e Santa Caterina con messa per l’inaugurazione dell’anno scolastico durante l’orario di lezione. Il programma attuale, approvato dalla giunta, ha visto gli studenti radunati nella piazza del palazzo municipale per il saluto delle autorità civili e religione e la conferenze di stampo apologetico. La messa di inizio anno scolastica è stata prevista nel pomeriggio, fuori dall’orario scolastico.

L’Azienda sanitaria di Imola (BO) con una comunicazione ha reso noto che il 4 ottobre il laboratorio e tutti i centri prelievi della zona restano chiusi “per la festività del santo patrono della città di Bologna, San Petronio”.

La redazione

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.