TwitterFacebookGoogle+

La destra scopre che «La lobby gay è la più potente d’ Europa»

GayDI ROBERTO SCHENA –
“Grande inchiesta” di Libero, il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro. “La lobby gay”, spiega, “è la più potente d’Europa”. Più dell’Opus Dei, delle multinazionali e delle armi? Non ci viene detto esplicitamente, ma pare proprio di sì. 

Ovviamente, il servizio è corredato dalla solita foto  di due omosessuali in leather (vedi foto),  notoriamente i gay non vestono come persone normali.

La “grande inchiesta”  tuttavia, non tira in ballo nessuna malefatta commessa dai gay, in pratica i gay non sono accusati di niente, si fanno pochissimi nomi di una presunta “cupola” che ne tirerebbe le fila, tra cui Sonia Alfano, che non è nemmeno omosessuale, mamma di 3 figlie, figlia a sua volta di un uomo ammazzato dalla mafia, e non sarà ricandidata all’Europarlamento (capirai che lobby) dalla lista Tsipras.

Per la verità, nemmeno gli altri europarlamentari nominati come supporter della “lobby più potente d’Europa” sono gay, eccetto Gianni Vattimo: Francesca Barracci, Roberto Gualtieri, Gianni Pittella, Niccolò Rinaldi, Andrea Zanoni sono tutti eterosessuali.

Qualcuno, leggendo questo articolo, ha ricordato la criminale montatura dei “Protocolli dei Savi di Sion”, del 1903. In effetti, un’analogia c’è, ma i Savi (gli ebrei) erano colpevoli di tutto: guerre, malattie, miseria, disoccupazione, omicidi. Montatura partita da ambienti ultracristiani, fatta propria da ultracattolici, avvalorata in toto o in parte da tutti i papi che da Pio X in poi si chiamarono Pio. Tra gli ultracattolici, non bisogna mai dimenticare, c’era Herr Adolf Hitler, il quale non era affatto ateo, come si cerca di far passare. Il Concordato con la Santa Sede, per dirne una, lo firmò con lo scopo dichiarato di “fermare l’ateismo”, questo nessuno degli storici lo ricorda più, chissà perché. A differenza di Benito Mussolini, Hitler non ebbe un passato da feroce militante ateo: fu sempre dichiaratamente, orgogliosamente, caparbiamente cattolico. Leggere il Mein Kampf, prego, mai messo all’Indice dei libri proibiti dalla chiesa.

Diciamo che fascisti, ciellini, leghisti, integralisti vari – dall’Opus Dei ai Legionari di Cristo, da Sallusti a Ferrara – non sono ancora arrivati alla montatura satanista vera e propria, ci provano, ma ancora non hanno trovato i collegamenti, i gay per ora sono solo responsabili dello sfascio della famiglia. Anche qui però questi simpatici signori non osano dirlo troppo, essendo palese che la sua crisi è dovuta a ben altre cause. Alla povertà crescente, per esempio. Alla cronica mancanza di servizi sociali, come gli asili  nido. O ai quartieri degradati. Insomma, non sanno dire esattamente di che cosa sono accusati, perché sono colpevoli di lobbismo, a parte la violazione dei precetti fondamentalisti, che però non è prerogativa dei soli omosessuali. I complottisti ci devono ancora arrivare, devono ancora tirarla fuori la loro teoria del “touuuuuuut se tient”. Per il momento i gay sono salvi. Ma ce stanno a prova’.

http://luciogiordano.wordpress.com/2014/03/15/la-destra-scopre-che-la-lobby-gay-e-la-piu-potente-deuropa/

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.