TwitterFacebookGoogle+

La donna che ha sparato dentro la sede di YouTube voleva salvare gli animali 

Si chiamava Nasim Najafi Aghdam e aveva 30 anni la donna che il 3 aprile ha aperto il fuoco nella sede principale di YouTube a San Bruno, California, ferendo tre persone, tra cui una in modo grave, per poi uccidersi.

L’identità dell’attivista vegana e animalista di origine iraniana circolava da qualche ora, consentendo di risalire ai suoi profili sui social network, successivamente rimossi.

The suspected shooter in today’s YouTube incident has been identified. Please see press release for details – https://t.co/Xvr2l9bB9s pic.twitter.com/NEBoX3WWK5

— San Bruno Police (@SanBrunoPolice) April 4, 2018

In numerosi video pubblicati negli ultimi anni attacca ferocemente le politiche di YouTube, che secondo lei avrebbe censurato i suoi contenuti. Dal suo sito Internet ufficiale è possibile risalire ad almeno quattro canali YouTube (in inglese, farsi, turco, e uno dedicato alla moda) nei quali la Aghdam pubblicava i suoi contenuti.

“Non ci sono eque opportunità di crescita né su YOUTUBE né su qualsiasi altro sito di video sharing – scrive Aghdam sul suo sito -, il tuo canale crescerà solo se lo vogliono loro!!!!!”. La youtuber accusava l’azienda di impedirle di aumentare il suo consenso, nonostante il suo impegno a produrre nuovi contenuti.

Il sito rimanda anche a un canale Facebook e due su Instagram, attualmente non raggiungibili. L’attentatrice utilizzava inoltre un canale su Telegram – ancora disponibile – nel quale è possibile vedere fotografie della stessa Aghdam e dei video con delle canzoni in farsi. 

Ad avvisare della sparatoria, mercoledì sera, erano stati gli stessi dipendenti del quartier generale di YouTube, che dopo aver trovato riparo avevano pubblicato dei tweet descrivendo la situazione.

Active shooter at YouTube HQ. Heard shots and saw people running while at my desk. Now barricaded inside a room with coworkers.

— Vadim Lavrusik (@Lavrusik) April 3, 2018

 

Snapshot video:

Active shooter at YouTube HQ. Heard shots and saw people running while at my desk. Now barricaded inside a room with coworkers.

— Vadim Lavrusik (@Lavrusik) April 3, 2018

 

 

 

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.