TwitterFacebookGoogle+

La Fed spaventa i mercati, borse chiudono in rosso

(AGI) – Roma, 18 set. – Le borse europee chiudono in forte calo. E’ un duro ‘day after’ per i mercati quello successivo alla decisione della Fed di lasciare i tassi di interesse invariati. A piegare i listini non e’ solo la preoccupazione espressa da Janet Yellen, numero uno della banca centrale Usa, per le incerte prospettive dei mercati emergenti e per un rallentamento della Cina che potrebbe rivelarsi piu’ brusco del previsto. Molti investitori avevano infatti gia’ “prezzato” un rialzo dei tassi a settembre, che pure avrebbe avuto ripercussioni sulla stabilita’ finanziaria e valutaria di alcune economie in via di sviluppo. Le prossime mosse della Federal Reserve rimangono ora avvolte nell’incertezza e, per il momento, il comparto bancario – che da un aumento del costo del denaro avrebbe avuto da guadagnare – paga il prezzo piu’ salato. Tra i titoli piu’ venduti figurano Commerzbank (-2,96%), Deutsche Bank (-4,46%), Bnp Paribas (-4,40%), SocGen (-3,56%) e BBva (-3,83%). In sofferenza anche i settori lusso e auto (Daimler segna -3,63%), tra i piu’ soggetti ai rischi di una frenata di Pechino. Il Dax di Francoforte perde il 3,06% a 9.916 punti, l’Ftse 100 di Londra arretra dell’1,34% a 6.104 punti, il Cac 40 di Parigi lascia sul terreno il 2,56% a 4.536 punti, l’Ftse Mib di Milano scende del 2,65% a 21.515 punti, l’Ibex di Madrid cala del 2,32% a 9.872 punti. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.