TwitterFacebookGoogle+

La Grecia è stata cestinata da mo’. Si tratta di altro. (con una nota sul referendum)

goldmandsachsDI PAOLO BARNARD –

paolobarnard.info –

Io non so perché nessuno lo dice. La Grecia non esiste, la Grecia NON ESISTE, nessuno nell’Eurogruppo, nessuno al Tesoro USA, nessuno nella City di Londra ne parla. Non scherzo, NON scherzo. I colloqui VERI sono su altro e certo non nelle conferenze stampa, non sul Sole 24 o sul Financial Times.

La Grecia l’hanno cestinata da un secolo, non conta un cazzo quello che fa o non fa, se sta in euro o no.

Il gioco, come ci spiegò l’anno scorso Goldman Sachs, è tutto nella guerra monetaria fra Dollaro USA ed Euro; sta tutto nella guerra interna fra il Quantitative Easing di Draghi (pro USA) e i disegni euro-egemonici della BUBA, cioè della Bundesbank. Non capite? Leggete due semplici righe un po’ più sotto.

La cosa da capire è sempre la stessa: tutto quello che leggete e sapete è fuffa. Ma chi va a leggere quello che voi famiglie non potete leggere, cioè io, vi dice questo, e tenetevelo a mente perché l’ho già scritto 100 volte, 100:

ESISTE LA POLITICA PER USO DOMESTICO, ED ESISTE LA VERA POLITICA.

La farsa della crisi greca e tutte le chiacchiere relative sono ad USO DOMESTICO. La VERA politica che si gioca in UE oggi è un accordo con Washington sui valori di cambio di Dollaro ed euro, in cui la Grecia già defunta è usata come spauracchio da ping-pong fra americani, Bruxelles e i Mercati (mentre Russia e Cina stanno disegnando la nuova moneta di riserva del mondo). Questi giocatori hanno in mente l’export (ecco perché il valore di cambio US$ ed euro conta), sono ossessionati dall’export, perché convinti che l’economia è solo export, che l’export è il futuro della Galassia (non hanno mai letto la Mosler Economics purtroppo)

Complotti? Bè, allora ditelo ai rapporti dello staff di Ian Hatzius a Goldman Sachs.

Ultima nota. Il popolo greco, noi e voi, siamo sempre roba da tritacarne. Cosa fare e come ribellarsi l’ho scritto per 15 anni. Ciao.

Paolo Barnard

Fonte: www.paolobarnard.info

Link: http://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1210

28.06.2015

R600x

REFERENDUM GRECO STOCAZZO. E TSIPRAROUFAKIS LO SANNO.
 
Il referendum greco è una farsa oscena imboccata ai greci per tenerli buoni.
 
Tsipraroufakis lo sanno benissimo. I vostri giornalisti non capiscono un emerito cazzo coi loro ridicoli “Tsipras eroe!”. Ma andate sul vasino…
 
Infatti l’Eurogrppo ha detto NO alla richiesta greca dei giorni necessari per fare il referendum. La PROPOSTA UE SCADE PRIMA. Quindi il giorno in cui i greci andassero a votare NON CI SAREBBE PIÙ UNA PROPOSTA UE SU CUI VOTARE. Come fare un referendum su una legge che non esiste più.
 
Tsipraroufakis lo sanno, e sono da impiccare.
29.06.2015
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.