TwitterFacebookGoogle+

La Guardia costiera libica si difende. “Da Open Arms solo calunnie”

Le accuse lanciate dalla Ong spagnola Proactive Open Arms contro la Guardia costiera libica sono menzogne. A sostenerlo è la stessa Marina libica, sulla sua pagina Facebook, chiedendo un’indagine neutrale. “Smentiamo e respingiamo categoricamente le calunnie”, è “solo una menzogna”, hanno affermato le autorità, sostenendo che “è illogico che una pattuglia della guardia costiera libica salvi 165 migranti, lasciando andare alla deriva due donne e un bambino”. Da qui, la richiesta di una “commissione neutrale per indagare su questo incidente”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.