TwitterFacebookGoogle+

La Jihadista del sesso: “Sono stata con 152 uomini in un anno”

jihadista-RedazioneLe jihadiste del sesso, La loro fede, la loro costanza e determinazione nel seguire i dettami della loro religione, l’Islam.

Per noi “patria” è un territorio che riconosciamo come “casa”, dove siamo nati o abbiamo vissuto a lungo. Per i popoli arabi di religione islamica, la patria è l’Islam, e chi difende l’Islam è detto patriota, o meglio jihadista. Il jihadista è colui che combatte per la patria, e che se dovesse morire, avrebbe la sicurezza di andare in Paradiso. Questa è la certezza che vuole avere una ragazza tunisina di 21 anni che, persuasa dal marito a lasciare i corsi alla facoltà di Storia di Manouba, si è trasferita in Siria per diventare una jihadista del sesso. Il partito salafita tunisino recluta da mesi giovani donne che si prostituiscano in modo “lecito per soddisfare le pulsioni sessuali dei jihadisti siriani, ridando loro forza affinché possano vincere il nemico”. La prostituzione si sarebbe quindi trasformata in un modo per raggiungere il Paradiso, perchè aiutando l’animo dei combattenti per la patria, equivale ad essere un combattente stesso a servizio della patria. 

La giovane tunisina,ha raccontato la sua storia al settimanale tunisino Al Mijhar ed è stata ripresa dal settimanale Tempi. Dopo aver lasciato la Tunisia nel luglio 2012, la ragazza è entrata in Siria unendosi in un anno con 152 uomini diversi; secondo la religione islamica, questo è stato possibile in quanto la donna ha divoziato dal marito e si è unita inizialmente a uno dei leader della fazione legata ad Al Qaeda Jabhat Al Nusra. Dopo una settimana ha divorziato dal leader, per sposare un altro uomo, e così per 152 volte.

Ogni settimana la giovane poteva unirsi con massimo cinque uomini. I matrimoni durano poche ore, giusto il tempo per soddisfare i desideri sessuali dei combattenti; l’unico periodo nel quale poteva dedicarsi a se stessa, era durante il ciclo mestruale.

Questo stile di vita l’ha condotta a contrarre diverse malattie, per sua fortuna non l’Aids. 

Share Button

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.