TwitterFacebookGoogle+

La moglie dimenticata al parcheggio: come far durare un matrimonio

Antonella Boralevi –

Il marito ha 59 anni, guida una moto potente che romba tra le verdi colline dell’Astigiano. Gli viene voglia di un gelato. Si ferma in piazza Europa, a Chieri.

E succede l’impensabile.

La moglie. Dove è, sua moglie?

Anni 57, medesima tuta da motociclista, medesimo casco.

Ma sul sellino, dietro a lui, non c’è.

E non é una canzone di Lucio Battisti: è proprio una tragedia vera, pensa questo marito disperato.

«L’ho persa, l’ho persa, deve essermi caduta dalla sella, ma non so dove, aiutatemi, aiutatemi» grida disperato al telefono ai carabinieri.

E, in effetti, questa moglie che vola via dal sellino come una carta di caramella, un po’ di impressione la fa.

Salvo che, per fortuna, la moglie non era caduta affatto.

Era, invece, stata dimentica dal marito, completa di tuta e casco, nel parcheggio di Moncalvo d Asti, dove avevano appena visitato insieme una fiera. Quaranta chilometri prima.

La moglie, pratica come tutte le donne, si è fatta prestare un cellulare e ha chiamato il marito.

Ai cronisti questa santa donna ha dichiarato: «La prima cosa che ho pensato è che mio marito fosse veramente un cretino».

Ecco un interessante apologo sul matrimonio che dura.

Si dà la presenza dell’altro come certa, inconfutabile. L’altro diventa noi. Non si perde tempo in inutili conversazioni, tanto si conosce l’altro come le nostre tasche. Non ci si tocca , se non per lo stretto necessario.

Infatti, per 40 chilometri, il marito non ha scambiato una parola con la moglie e pare ragionevole immaginare che lei, invece di abbracciarlo, si tenesse ai maniglioni. Però, quando si scopre che l’altro non è dove dovrebbe essere e dove sta da decenni (ovvero accanto a noi), si precipita nella disperazione.

E quando l’altro fa una cavolata, invece di far tragedie, con rassegnazione lo si accetta per quello che è.

Secondo me, non é un caso che, tra i due, quello che ha mantenuto nervi saldi e senso della realtà, sia stata la moglie.

http://www.lastampa.it/2017/06/20/societa/lato-boralevi/la-moglie-dimenticata-al-parcheggio-come-far-durare-un-matrimonio-4rG0Qu8yJSMVohMhqEBOKO/pagina.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.