TwitterFacebookGoogle+

La Niaf premia Calenda e De Gennaro

Roma – Personalita’ che si sono contraddistinte con il loro lavoro nelle relazioni tra Italia e Stati Uniti: e’ questo il senso degli Excellence Niaf Italia Award 2016, assegnati venerdì sera nella cornice dell’Acquario romano. I riconoscimenti attribuiti dalla National Italian American Foundation (Niaf Italia), sono stati conferiti, tra gli altri, al ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, il presidente dell’Anm, Piercamillo Davigo e il presidente del Centro Studi Americani e presidente di Leonardo-Finmeccanica, Gianni De Gennaro.
Grande soddisfazione e’ stata espressa dal presidente e Fondatore del Niaf Italia, il professor Paolo Catalfamo: “Siamo orgogliosi di riconoscere anche quest’anno i nostri connazionali che con il loro lavoro quotidiano rendono grande il nostro Paese e contribuiscono a rafforzare l’amicizia tra l’Italia e gli Stati Uniti. Il 2016 e’ stato un anno difficile, il terrorismo, la crisi, la guerra allo stato islamico, tutti eventi che hanno messo a dura prova l’alleanza consolidata Usa-Italia. Ma l’alleanza e l’amicizia ne sono uscite rafforzate, in una rinnovata collaborazione. Il Niaf ha avuto un piccolo ma importante ruolo con le iniziative che si sono svolte in Piemonte e a Torino”.
Catalfamo a margine dell’evento ha voluto sottolineare che c’e’ soprattutto una relazione “emotiva” alla base di questa fondazione e dei suoi rapporti con gli Stati Uniti: non si tratta di solo business. “Siamo un gruppo di 23 milioni di persone, vogliamo sfruttare le sinergie esistenti, offrendo un’occasione di dialogo sulle principale tematiche italiane e in parallelo anche una sponda alle imprese sui mercati”. Poi il fondatore di Niaf ha illustrato la parte culturale che riguarda la fondazione, dalle borse di studio, ai viaggi, alla promozione della lingua: “A giovani di valore italo-americani che non possono permettersi gli studi offriremo delle borse di studio”. Il ricavato della serata sara’ in parte infatti destinato a due borse di studio per la prestigiosa Villanova University di Philadelphia nel 2017. Ancora the Voyage of Discovery: “Un viaggio di due settimane per circa 50 giovani italo-americani che non hanno mai visitato l’Italia nella regione di onore”. Si tratta di giovani alla terza o quarta generazione che dell’Italia non sanno molto: “L’intento – ha spiegato – e’ far riscoprire le loro origini, portandoli a visitare le eccellenze del nostro Paese. E infine la Niaf svolge negli Usa una grande azione di promozione della lingua italiana”.
 I premi sono stati assegnati nel corso di una cena di gala, a cui hanno partecipato imprenditori e personalita’ di alto livello. “Lo considero – ha commentato, il presidente dell’Anm, Piercamillo Davigo – un premio conferito, tramite la mia persona, alla magistratura italiana, passata da un’emergenza all’altra negli ultimi 30 anni, riuscendo a mantenere la sua indipendenza. In Italia sono stati uccisi 27 magistrati, cosa che non e’ mai accaduta in altri Paesi e se questo e’ avvenuto e’ anche perche’ in questa battaglia molte volte la magistratura e’ rimasta sola”. 
Il presidente del Centro Studi Americani e presidente di Leonardo-Finmeccanica, Gianni De Gennaro, ha aggiunto: “Sono orgoglioso e convinto sostenitore della profonda amicizia tra i due Paesi e mi sto impegnando di trasmetterla alle giovani generazioni”. Un riconoscimento e’ andato anche al presidente della Camera nazionale della Moda italiana, Carlo Capasa: “La moda rappresenta i valori positivi del nostro Paese fuori dall’Italia e in Italia la creativita’. Oggi a Parigi Maria Grazia Chiuri ha debuttato alla guida di Dior e cio’ dimostra come l’Italia faccia tendenza”.
Presente anche il “padrone di casa”, Alessandro Ridolfi, presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia: “E’ un piacere ospitare un’associazione cosi’ importante, spero che la cornice della nostra sede possa essere all’altezza di questa serata e dei premi. Anche noi rappresentiamo l’eccellenza di questa citta’ e la nostra casa e’ aperta a tutti, e’ il luogo della contaminazione tra arte e letteratura”.
Ecco nel dettaglio i premiati e le motivazioni: 
Il Ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, “per l’impegno costante rivolto al rafforzamento delle relazioni tra Italia e Stati Uniti e per aver sempre approfondito tutte le opportunita’ di sviluppo economico e commerciale tra i due Paesi; per il lavoro in Confindustria atto a sviluppare e implementare missioni internazionali capaci di aprire varchi nei principali mercati stranieri; per il riconoscimento, in Europa e negli Stati Uniti, del suo ruolo da protagonista nel difficile negoziato sul Ttip”.
Il presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati (Anm), Piercamillo Davigo, “Per la costante difesa della legalita’, per la lotta incessante alla corruzione e per l’impegno, personale e professionale, nel garantire l’indipendenza e l’autonomia della Magistratura, pilastro fondamentale della democrazia in Italia e negli Stati Uniti”.
Il presidente del Centro Studi Americani e presidente di Leonardo-Finmeccanica, Giovanni De Gennaro, per “”Per la sua proficua e costante collaborazione con gli Stati Uniti – che gia’ nel 2009 gli e’ valsa il Niaf Award “in recognition of courage and dedication to the rule of law in Italy and America” e oggi confermata dai risultati raggiunti alla presidenza del Centro Studi Americani, cui ha dato prezioso contributo nel rafforzare le relazioni culturali, nel promuovere il dialogo su temi di comune interesse, nel coinvolgere nelle attivita’ del Centro i giovani universitari e il mondo accademico italiano e statunitense”.
Il presidente della Camera nazionale della Moda italiana, Carlo Capasa “per il suo impegno alla guida della Camera Nazionale della Moda Italiana a rappresentare nel mondo l’eccellenza del Made in Italy, emblema dello stile e dell’eleganza del nostro Paese; per la sua indiscussa e profonda conoscenza del settore; per la passione con cui sostiene i giovani talenti e promuove la qualita’ dei nostri Brand piu’ conosciuti all’estero; per il contributo dato a mantenere l’imprenditorialita’ italiana leader nel settore moda nonostante un mercato globale sempre piu’ evoluto e competitivo”.
L’imprenditore Francesco Panella, titolare del ristorante “Antica Pesa”, con sedi a Roma, New York e Doha, “per aver saputo valorizzare l’imprenditorialita’ italiana negli Stati Uniti, per la passione e il coraggio con cui affronta sempre nuove sfide, per aver dato all’Antica Pesa un indiscusso prestigio internazionale, per essere un vero Ambasciatore del Made in Italy e un perfetto Brooklyn Man”.
L’attrice Valeria Golino: “Per la straordinaria personalita’, per lo spessore che conferisce ai personaggi da lei interpretati, per la capacita’, anche dietro la macchina da presa, di trattare con rispetto profondo temi delicati e decisamente controversi; attrice sensibile e versatile, protagonista del cinema d’autore europeo, apprezzata dai piu’ grandi registi internazionali e dallo star system d’oltreoceano”.
Intanto è stato reso noto che la National Italian American Foundation ha gia’ raccolto oltre 800mila dollari per le persone colpite dal terremoto dell’agosto scorso. “Il 2016 – ha spiegato Catalfamo nel corso della cerimonia, “e’ stato un anno terribile per il terremoto: migliaia di italiani sono rimasti senza casa. Niaf si e’ fatta promotrice della raccolta di fondi che hanno gia’ superato gli 800mila dollari”. (AGI)
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.