TwitterFacebookGoogle+

La scuola è pronta, Amatrice torna sui banchi

Rieti – Si parte: prima campanella per gli studenti di Amatrice per un primo giorno di scuola che, simbolicamente, rappresenta anche una prima ripartenza, un piccolo passo verso il ritorno alla normalità. Per ospitare i bambini delle elementari, la Protezione civile della Provincia autonoma di Trento ha costruito in tempo record, in soli 17 giorni, un edificio modulare coloratissimo.

Anche la ministra dell’Istruzione, Stefania Giannini, è presente per il primo giorno della scuola elementare di Amatrice: “Sono molto felice e molto commossa perche’ si riparte dalla scuola, lo avevamo detto il 27 agosto e oggi, grazie all’impegno di tutti coloro che si sono spesi per produrre un mezzo miracolo siamo riusciti a farlo. Parole come affetto, serenita’, amicizia, simpatia e serenita’ sono le parole che vogliamo tutto insieme cercare di darvi di nuovo fin da oggi. Lo sforzo di tutti e’ stato incentrato sui territori colpiti dal terremoto. Ma quello che conta e’ che il nostro impegno parte oggi, per fare si’ che questo edificio, questa bellissima nuova scuola sia la vostra casa e la casa della comunita’ di Amatrice, una comunita’ che continua e che e’ portatrice di speranza”. Quello che facciamo oggi – ha proseguito – “è solo un primo passo verso il ritorno alla normalità, un ritorno alla normalità che noi vogliamo vedere rimessi in piedi – prosegue il Ministro Giannini – Questo è l’impegno del Governo, l’impegno di tutti per il futuro. Forza. E ai bambini dico buon anno scolastico e studiate!” Ad accompagnare la ministra, il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio, il direttore reggente del plesso Maria Rita Pitoni e il presidente della Provincia Autonoma di Trento Ugo Rossi.

Geologi, 28mila istituti in zone ad alto rischio sismico

Errani: Amatrice riparte da scuola, ricostruiremo tutto

 

Grazie a chi ha reso possibile riaprire la scuola ad Amatrice, oggi. Siamo appena all’inizio, è ancora lunga. Ma oggi #grazie. Viva l’Italia

— Matteo Renzi (@matteorenzi) 13 settembre 2016

Grazie a chi ha reso possibile riaprire la scuola ad Amatrice, oggi. Siamo appena all’inizio, è ancora lunga. Ma oggi grazie. Viva l’Italia”, ha scritto suTwitter, il premier Matteo Renzi.

Un team educativo di Save the Children sta supportando le insegnanti della scuola d’infanzia della frazione di San Cipriano con l’obiettivo di facilitare l’inserimento nella nuova scuola dei bambini che in queste settimane hanno frequentato lo Spazio a Misura di Bambino allestito nel campo di Amatrice subito dopo il sisma

Amatrice querela Charlie Hebdo

“E’ un giorno significativo per Amatrice. Inauguriamo questa bellissima scuola che ci ha costruito la Provincia di Trento”. Lo ha detto il preside reggente dell’istituto scolastico di Amatrice, Maria Rita Pitoni, all’inaugurazione della nuova sede modulare di Villa san Cipriano. 

(AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.