TwitterFacebookGoogle+

La società Trevi riparerà la diga di Mosul

Baghdad – La società Trevi si è aggiudicata ufficialmente l’appalto in Iraq per la riparazione della grande diga di Mosul. Il governo iracheno, con l’accordo del ministero delle Risorse Idriche, ha assegnato al gruppo di Cesena l’incarico di “portare avanti il progetto di riabilitazione e manutenzione della Diga di Mosul”, si legge in un comunicato dell’esecutivo iracheno. A dicembre il premier Matteo Renzi aveva annunciato che 450 militari italiani sarebbero stati inviati sul posto a difesa dei lavori di riparazione della diga, considerata una delle infrastrutture strategiche dell’Iraq.

La decisione del Consiglio dei ministri fornisce l’autorizzazione al ministero delle Risorse idriche di firmare ufficialmente il contratto con l’azienda italiana. L’intervento sulla struttura situata in un’area particolarmente a rischio sia in termini di sicurezza che idrogeologici e’ considerato di vitale urgenza. I lavori da compiere sulla diga non riguardano la parte emersa della struttura, ma quella interrata a causa della conformazione geologica dell’area; gli interventi piu’ urgenti interessano la messa in sicurezza delle fondamenta del bacino idrico. (AGI)

 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.