TwitterFacebookGoogle+

La stuprano e filmano violenza, incubo 15enne

Napoli – Prima il ricatto, poi la violenza. L’incubo di una ragazina appena quindicenen è cominciato quandop il fidanzato le gha chiesto di filmare un loro rapporto sessuale. Il video è poi servito per ricattarla e costringerla a fare sesso con undici amici del ragazzo. E’ accaduto a Vico Equense, dove la giovane ha deciso di raccontare tutto ai carabinieri. Le indagini hanno portato il gip del tribunale dei Minori di Napoli a emettere 11 misure a carico di minorenni che devono ora rispondere di violenza sessuale di gruppo, che sono state eseguite da militari dell’Arma di Pimonte, Gragnano e Vico Equense, coordinati dal Nor di Castellammare di Stabia.

Il ‘branco’ era formato da 12 minorenni, ma uno di loro, che ha meno di 14 anni, non puo’ per legge nemmeno essere considerato indagato. Gli altri 11, compreso il ‘fidanzatino’ cooetanoe della 15enne, sono ora in comunita’. I giovani violentatori hanno eta’ variabile tra i 14 e i 17 anni. La 15enne ha raccontato di essersi appartata con quello che considerava il suo ragazzo e che lui aveva filmato il loro rapporto, usandolo poi per minacciarla di diffonderlo sui social network se non avesse consentito a fare sesso anche con i suoi amici. Ma anche questi rapporti sono stati ripresi e la minaccia e’ stata usata ancora dal gruppo. Racconto ripetuto al pm minorile con l’ausilio di una psicologa, riscontrato dalle dichiarazioni di alcuni testimoni e da altri esiti investigativi. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.