TwitterFacebookGoogle+

La "super Luna" tinta di rosso incanta mezza Terra

(AGI) – Washington, 28 set. – E’ stato ammirato dall’Asia occidentale alle Americhe, dall’Africa al Pacifico, lo spettacolo dell'”eclissi di superluna”, che nella notte italiana ha tinto il nostro satellite di un colore rossastro. A rendere particolare questa eclissi totale, che non avveniva dal 1984 e si ripetera’ soltanto nel 2033, e’ stato il fatto che la Luna si trovava a soli 50.000 chilometri dal perigeo, il punto meno lontano dalla Terra che tocca nella sua rotazione. Per questo motivo il disco lunare e’ apparso piu’ grande del 14% e piu’ luminoso del 30%, tinto dall’ombra del nostro pianeta. In Italia lo spettacolo della “luna di sangue” e’ stato soltanto per nottambuli: e’ iniziato alle 3 del mattino e il disco rosso e’ stato visibile tra le 4 e le 5. A Brooklyn, a New York, le folle hanno invaso piazze e marciapiedi cercando di immortalare l’eclissi con i loro smartphone. (AGI)
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.