TwitterFacebookGoogle+

L’atollo disabitato e le sue 18 tonnellate di rifiuti di plastica

Il posto più inquinato della Terra? E’ un piccolo atollo, Henderson Island, nel mezzo dell’Oceano Pacifico, letteralmente sommerso di rifiuti di plastica. I ricercatori hanno individuato circa 38 milioni di pezzi per un totale di 17,6 tonnellate: C’è di tutto, dai soldatini di plastica agli spazzolini da denti, ai caschetti di protezione. Molta della paccottiglia colorata, che può arrivare ad avere dimensioni inferiori a 2 millimetri, si nasconde sotto la superficie di sabbia in questa isola disabitata, dichiarata nel 1988 patrimonio dell’umanità dall’Unesco.

Un atollo disabitato con la più alta densità di rifiuti registrata

E’ “la più alta densità di plastica che abbia mai visto in tutta la mia carriera”, ha affermato Jennifer Lavers, ricercatrice dell’Università della Tasmania in Australia, autrice del rapporto pubblicato su ‘Proceedings of the National Academy of Sciences’, parlando di una “situazione allarmante”.

Meno di quaranta chilometri quadrati di ampiezza in tutto, a metà strada tra la Nuova Zelanda e il Cile, questo atollo è lontano da qualsiasi rotta commerciale, ma si trova nel quadrante occidentale del ‘vortice del Pacifico meridionale’, una corrente che tocca le coste del Sudamerica, ‘catturandone’ i rifiuti e trasportandoli per migliaia di km.

Milioni di prodotti ‘usa e getta’: “dobbiamo ripensare il nostro rapporto con la plastica”

Dopo aver passato tre mesi e mezzo sull’isola nel 2015 a studiare il fenomeno, i ricercatori hanno stimato che vi arrivino circa 13mila pezzi al giorno, nella stragrande maggioranza di plastica, dai più comuni come accendini e spazzolini da denti, fino ai ciucci per neonati.

Milioni di “prodotti ‘usa e getta’ o ‘monouso’, che monouso non sono”, ha ricordato la Lavers, guardando a oggetti “che sono stati costruiti decenni fa e stanno ancora oggi galleggiando in giro nell’oceano, e per decenni a venire”. Da qui, l’appello a “ripensare drasticamente il nostro rapporto con la plastica, è qualcosa che viene costruito per durare per sempre, ma spesso è usato solo brevi momenti e poi buttato via”.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.