TwitterFacebookGoogle+

Laureati in Italia raddoppiano in 14 anni ma siamo penultimi in Europa

L’Italia è penultima in Europa per la percentuale di laureati nella fascia di età fra i 30 e i 34 anni. E’ quanto emerge da un rapporto pubblicato da Eurostat. La media Ue del 2016 è pari al 39,1%, in netta crescita rispetto al 23,6% del 2002 quando si è cominciato a calcolare il dato, ma in Italia la quota di laureati trentenni è del 26,2%, superando solo quella registrata in Romania (25,6%). Anche nel nostro Paese si è registrato un netto progresso in 14 anni, raddoppiando il livello del 2002, quando i laureati fra i 30 e i 34 anni ammontavano al 13,1%.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.