TwitterFacebookGoogle+

Lavoro: completato il Jobs Act, si' ai decreti attuativi

(AGI) – Roma, 4 set. – “Il Parlamento italiano ha aiutato il nostro lavoro” sul jobs act, “i testi usciti” dal Parlamento “devono essere considerati come miglorati. Siamo soddisfatti di questo esito”. Lo ha detto Giuliano Poletti in conferenza stampa a palazzo Chigi. “Ora scatta la fase 2, quella dell’implementazione” delle norme, ha sottolineato il ministro del Lavoro. “Abbiamo previsto un comitato di monitoraggio che valutera’ questo lavoro”, conclude Poletti.

Si potranno cedere ferie a collega con figlio malato

La cassa integrazione viene estesa a 1,4 milioni di lavoratori delle aziende da 5 a 15 dipendenti “che prima non avevano copertura”. E’ quanto prevede uno dei decreti attuativi del jobs act approvato dal Consiglio dei Ministri, secondo quanto riferito da Poletti. “Abbiamo fatto lavoro importante”, ha sottolineato il ministro, spiegando inoltre che viene stabilizzata la Naspi a 24 mesi.

“Sui controlli a distanza” da parte delle aziende sui dipendenti che utilizzano tecnologie come tablet e smart phone, “siamo intervenuti sull’articolo 4, nel rispetto delle norme sulla privacy. Avevamo una normativa che riguardava solo gli impianti fissi e oggi abbiamo una normativa complessiva. Da una parte abbiamo una norma chiara e definita e dall’altra garantiamo il rispetto della privacy”. (AGI)

Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.