TwitterFacebookGoogle+

Le donne potranno guidare anche in Arabia Saudita

Un decreto reale pone fine al divieto.

Pubblicato il 26/09/2017 –
giordano stabile –
inviato a Beirut –

Un decreto reale ha posto fine al divieto di guidare per le donne in Arabia Saudita. L’annuncio è stato fatto in contemporanea da Riad e Washington e rappresenta una svolta storica nel Regno, dove è religione di Stato il wahhabismo, una corrente ultraconservatrice dell’Islam. Fino a oggi le donne sorprese alla guida di un’auto venivano arrestate e numerose attiviste per i diritti umani sono finite in carcere per questo.

Il cambiamento non sarà immediato ma la casa regnante sottolinea i danni che sono derivati dal divieto, soprattutto per la reputazione del Regno nelle relazioni internazionali. Ma contano anche gli aspetti economici. Il principe ereditario Mohammed bin Salman ha lanciato un programma di riforme per modernizzare l’economia e aumentare la partecipazione femminile al lavoro. Oggi il tasso di occupazione per le donne è solo del 22 per cento, uno dei più bassi al mondo.

L’impossibilità di guidare, e di uscire di casa senza un parente stretto di sesso maschile, limita moltissimo la partecipazione delle donne alla vita pubblica e al lavoro. La decisione segna una vittoria del principe sui religiosi più conservatori, che hanno imposto un’applicazione rigida della sharia e dei precetti coranici, presi alla lettere. Nelle scorse settimane alcuni dei religiosi ultraconservatori più in vista sono stati arrestati e Bin Salman ha dato un segnale netto: le riforme non si fermano.

http://www.lastampa.it/2017/09/26/esteri/le-donne-potranno-guidare-anche-in-arabia-saudita-EFz1bjfk9tdFpWiPFphWgP/pagina.html

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.