TwitterFacebookGoogle+

Lecce: uomo fa prostituire la figlia di 9 anni con un anziano di 82

violenza-donne-300x225E’ successo a Nardò: un uomo costringeva la moglie e la figlia di 9 anni a prostituirsi con un anziano in cambio di poche decine di euro.

Un uomo di 51 anni e uno di 82 sono stati iscritti nel registro degli indagati per aver costretto una donna e la figlia di appena 9 anni ad avere rapporti sessuali con l’anziano, intascando in cambio 40 euro per ogni incontro. I fatti sono accaduti a Nardò, in provincia di Lecce. I due indagati dovranno rispondere di prostituzione minorile, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il fascicolo d’indagine è stato chiuso dal sostituto procuratore Stefano Mininni. La bambina avrebbe avuto momenti di intimità con l’82enne all’interno di una casa di proprietà della famiglia, pagando al padre della piccola, in quella occasione che si sarebbe verificata il 19 marzo di un anno fa, circa 150 euro. Ma già in precedenza il 51enne – secondo l’accusa – aveva obbligato la moglie a prostituirsi sempre con lo stesso anziano.

 

A denunciare le barbare violenze è stata la donna, stanca non solo di essere costretta a prostituirsi ma anche delle continue percosse dell’uomo. In un’occasione, dopo essere finita in ospedale, si è fatta coraggio e ha denunciato il tutto ai carabinieri di Nardò, che hanno immediatamente avviato delle indagini. La bambina, intanto, è stata portata in una struttura protetta dove l’accesso al padre era severamente vietato. per lei è finito un incubo durato per mesi che purtroppo potrebbe lasciarle segni indelebili per il resto della vita.

http://www.fanpage.it/lecce-uomo-fa-prostituire-la-figlia-di-9-anni-con-un-anziano-di-82/

Original Article >>

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.