TwitterFacebookGoogle+

L'Eta riconsegna le armi 

Finisce l’era della guerra per i separatisti baschi. Dopo quasi 60 anni di terrore, l’Eta (acronimo per Paese basco e libertà) consegnerà sabato 8 aprile tutte le armi e gli esplosivi ai rappresentanti della società civile diventando così “una organizzazione disarmata”. L’ultimo gruppo terroristico dell’Europa occidentale, per sfuggire alle forze dell’ordine porterà avanti la consegna attraverso un’associazione di volontari, “gli artigiani della pace“e la Commissione internazionale di verifica

Il giorno del disarmo

“Il giorno del disarmo è domani”, si legge nella lettera dell’Eta, avuta in esclusiva dalla BBC, dove però è precisato che fino ad allora il processo sarà “in corso” e “può essere attaccato dai nemici della pace. L’unica garanzia di un successo sono le migliaia di persone attese domani a Bayonne (Paese Basco francese, ndr) per appoggiare il disarmo”. 

2.500 chili di esplosivo contenuto in 45 grandi contenitori 

In questi giorni – come spiega Repubblica – i commandos stanno ultimando la consegna delle armi indicando la localizzazionedei famosi “zulos” – i depositi segreti di armamenti, soprattutto in Francia – alla polizia. I terroristi baschi faranno trovare 55 armi corte, 2.500 chili di eslosivo e materiale di varia natura per confezionare gli ordigni contenuti in 45 grandi contenitori. 

Ultima tappa prima della dissoluzione definitiva

Nel 2011 l’Eta aveva dichiarato un cessate il fuoco ma non aveva consegnato le armi. Sabato potrebbe rappresentare l’ultima tappa prima della dissoluzione definitiva del gruppo terroristico. Secondo la Bbc, l’Eta ha ucciso oltre 800 persone e ne ha ferite migliaia in oltre 40 anni di violenze che puntavano all’indipendenza dei baschi.

Negli ultimi anni, in Francia e Spagna la polizia ha arrestato centinaia di militanti, tra cui anche figure di leadership, e sequestrato molte delle armi del gruppo. In cambio della scomparsa dell’Eta, il governo è disposto a concedere alcuni benefici di pena ai terroristi in carcere, circa 400. Come, ad esempio, quello di scontare la condanna in prigioni vicine alle famiglie.

Cos’è l’Eta

Euskadi Ta Askatasuna (in spagnolo País Vasco y Libertad), è un’organizzazione armata terroristica basco-nazionalista separatista d’ispirazione marxista-leninista, il cui scopo è l’indipendenza del popolo basco. E’ stata fondata da militanti espulsi dal Partito nazionalista basco nel 1958, abbracciando la lotta armata contro la dittatura di Francisco Franco. Per finanziare la propria attività l’Eta praticava una “tassa rivoluzionaria” imposta a molti imprenditori e professionisti baschi. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.