TwitterFacebookGoogle+

Libia: Consiglio proclama entrata in funzione governo unità

Tripoli – Il Consiglio presidenziale del governo di riconciliazione nazionale libico, l’organismo composto da membri delle fazioni rivali, ha proclamato l’entrata in funzione del governo di unità nato sotto l’egida Onu, anche se il voto di fiducia necessario in Parlamento non c’è stato.

In una nota diffusa in serata, il Consiglio ha chiesto alle istituzioni libiche “di mettersi in contatto immediatamente con il governo d’unità per attuare le procedure di passaggio del potere in modo pacifico e organizzato”. Inoltre il Consiglio presidenziale ha invitato la comunità internazionale, le organizzazioni internazionali e regionali, in particolare l’Onu, la Lega Araba, l’Organizzazione della Conferenza islamica, l’Unione Africana e l’Unione Europea, a “cessare tutti i rapporti con le autorità esecutive che non si pongono sotto il governo di unità”.

Per giustificare il proclama di entrata in funzione del governo di unita’ nazionale, il Consiglio presidenziale dice di basarsi sul sostegno di un centinaio di deputati del Parlamento riconosciuto; questi ultimi avevano sostenuto di esser stati “impediti con la forza” nel voto e di aver “ricevuto minacce”. La proclamazione del Consiglio presidenziale lascia numerose zone d’ombra in assenza di un voto di fiducia formale. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.