TwitterFacebookGoogle+

Libia, ex ufficiale libico, italiani uccisi da brigata vicina Isis

Tripoli – I due cittadini italiani che potrebbero essere stati uccisi nell’ovest della Libia dalla milizia Battar, legata allo Stato islamico. E’ quanto ha dichiarato l’ex ufficiale dell’esercito libico Ramzy al Rumeeh. “Si tratta di un gruppo armato dedito al traffico di esseri umani e attivo a Sabrata”, ha spiegato l’ex ufficiale. “La formazione armata – ha precisato dunque al Rumeeh – e’ legata allo Stato islamico, ma sostiene parallelamente anche il governo di Tripoli del premier Khalifa al Ghwell”. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.