TwitterFacebookGoogle+

Libia: Gentiloni vede presidente Camera, impegno per dialogo

(AGI) – New York, 30 set. – Il ministro Esteri Paolo Gentiloni ha incontrato il presidente della Camera dei rappresentanti libica Aghila Saleh, a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite. “Il negoziato in corso condotto dalle Nazioni Unite per la conclusione di un accordo politico tra le parti che ponga fine alla crisi in Libia e’ giunto ad una svolta cruciale. E’ quindi fondamentale che tutti gli attori assumano le rispettive responsabilita’ e compiano uno sforzo per consentire senza ulteriori ritardi la formazione di un governo di unita’ nazionale”, ha affermato Gentiloni, che ha anche confermato il pieno sostegno dell’Italia e della comunita’ internazionale all’azione del rappresentante speciale del segretario generale delle Nazioni Unite Bernardino Leon e ha sottolineato l’impossibilita’ di risolvere il conflitto attraverso l’azione militare. In questa prospettiva, il ministro ha incoraggiato la Camera dei rappresentanti a continuare l’impegno fin qui dimostrato nel dialogo intra-libico per raggiungere una soluzione negoziata della crisi sulla base dell’accordo elaborato da Leon con il contributo delle parti. Gentiloni ha colto l’occasione per riaffermare l’impegno dell’Italia a sostenere il futuro governo di unita’ nazionale, insieme alla comunita’ internazionale, nella sua opera di stabilizzazione e di ricostruzione delle basi per il progresso del paese e per una convivenza pacifica e democratica. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.