TwitterFacebookGoogle+

Libia: hotel Corinthia aveva ricevuto minacce notte prima attacco – Video

(AGI) – Tripoli – I dipendenti dell’hotel Corinthia di Tripoli avevano ricevuto minacce la notte prima dell’attacco terroristico di martedi’ che ha causato nove morti, tra cui un americano, un francese, due filippine e un sudcoreano. Gli addetti alla hall dell’hotel hanno spiegato ai media libici di aver ricevuto una telefonata anonima nella quale ignoti annunciavano che avrebbero “fatto saltare in aria l’hotel”.

Guarda il video

Quella minaccia viene collegata all’incursione del commando di terroristi entrato nell’hotel aprendo il fuoco e facendosi strada verso il primo piano. Un’emittente televisiva locale ha riferito che il premier del governo libico non riconosciuto dalla comunita’ internazionale, Omar al Hasi, si trovava all’interno dell’hotel insieme a tre stranieri durante l’attacco. .

Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.