TwitterFacebookGoogle+

Libia: Pinotti, ci hanno chiesto aiuto per curare i feriti

Roma – “C’e’ una lettera del presidente Serraj al presidente Renzi, in cui ha chiesto all’Italia un aiuto ulteriore per curare i loro feriti, perche’ c’e’ stata una battaglia anche molto sanguinosa che hanno combattuto le truppe di Misurata contro l’Isis, che era a Sirte, di cui stiamo vedendo, speriamo, le battute finali. Questo ha comportato molti morti e moltissimi feriti”. Lo ha detto a Sky Tg24 il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, parlando della missione umanitaria dell’Italia in Libia, annunciata oggi durante l’audizione di fronte alle commissioni Esteri e Difesa di Camera e Senato. “Noi – ha spiegato il ministro – abbiamo curato feriti nei nostri ospedali, abbiamo mandato medicine, ma il numero di feriti nelle ultime settimane e’ salito molto e allora la richiesta del presidente Sarraj di poter aiutare li’, negli ospedali che hanno, per curare questi combattenti che valorosamente, per la sicurezza di tutti, non solo della Libia, hanno combattuto contro l’Isis a Sirte. In Libia hanno detto ‘non abbiamo bisogno che altri combattano per noi, lo possiamo fare, aiutateci a farlo’, e sono stati aiutati dalla coalizione dagli americani, con degli interventi aerei, e l’Italia ha lasciato partire dalle basi di Sigonella questi interventi. Ora la richiesta e’ di aiutarli anche per curare i loro feriti”. (AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.