TwitterFacebookGoogle+

Libia, primi raid Usa contro l'Isis

Washington – Per la prima volta dalle operazione del 2011 che portarono alla caduta di Muammar Gheddafi, i caccia-bombardieri Usa sono tornati a bombardare la Libia. L’obiettivo postazione di Isis. Lo ha reso noto il Pentagono specificando che l’azione e’ stata effettuata su richiesta del governo del premier Fayez al Serraj. “I primi raid aerei americani su specifiche posizioni di Daesh (Iisis) sono stati condotti oggi causando gravi perdite su Sirte”, ha annunciato il premier Serraj in un discorso alla tv. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.