TwitterFacebookGoogle+

Libia: Serraj prova a consolidarsi; sanzioni Ue a 3 oppositori

Tripoli/Bruxelles – Il premier libico, Fayez al Serraj, sostenuto dalla comunita’ internazionale, sta tentando di consolidare il suo potere a Tripoli, dove è sbarcato ieri. Khalifa al-Ghweil, capo dell’ex Governo di Tripoli, gli ha intimato di andarsene con un messaggio tv. Uomini armati hanno fatto irruzione e interrotto le trasmissioni della tv Al Nabaa, la stessa che aveva trasmesso l’ultimatum di Al Ghweil. Fonti Ue rivelano di avere adottato sanzioni, tra cui il congelamento dei beni, contro tre oppositori libici. Secondo le stesse fonti comunitarie, i tre oppositori sarebbero lo stesso Khalifa al Ghweil, il capo del Congresso nazionale, Nuri Abu Sahmein, e lo speaker del Parlamento di Tobruk, Aguila Saleh. Le sanzioni dovrebbero essere operative da domani.(AGI) 

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.