TwitterFacebookGoogle+

L’iniziativa a Venezia. La marcia degli uomini scalzi. Bellocchio: un dovere aderire

Dal Corriere 3.9.15

“”C’è anche la firma di Marco Bellocchio in calce all’appello a favore dei migranti, gli «uomini scalzi», lanciato da alcuni artisti e personaggi della cultura. Un invito a togliersi le scarpe e marciare, simbolicamente, il prossimo 11 settembre al Lido di Venezia. «Aderire è una cosa ovvia. Questo tipo di manifestazioni sono necessarie perché si vive in un clima di intolleranza che è generato dalla paura di essere invasi. Come se fosse la rappresentazione delle invasioni barbariche. Ignobile che alcuni partiti politici usino questa emergenza tragica». Il regista di Sangue del mio sangue, in gara a Venezia 72, si riferisce in particolare alla Lega, «che propone delle soluzioni inattuabili per un pugno di voti». L’appello del presidente della Giuria Alfonso Cuarón ad un’Europa accogliente è piaciuto anche al presidente Mattarella: «Ammirevole».

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.