TwitterFacebookGoogle+

Lirica: governo, impegno concreto per salvare Orchestra Verdi

(AGI) – Milano, 30 dic. – Il Governo e’ impegnato concretamente a salvare l’Orchestra Verdi. Il ministro per i beni e le attivita’ culturali Dario Franceschini lo mette nero su bianco. E, in una nota, fa chiarezza sulla delicata situazione che riguarda la prestigiosa orchestra di largo Mahler, in difficolta’ per la mancanza di fondi. “Continuo con un certo stupore a leggere ancora articoli e appelli relativi al cosiddetto ‘salvataggio’ dell’Orchestra Verdi, con notizie imprecise o frammentarie – dice il ministro -. Da diversi giorni ho infatti informato il Presidente Cervetti di quanto positivamente fatto dal Governo in queste settimane per affrontare e, spero, risolvere la situazione di difficolta’ di una delle eccellenze italiane”. E ‘per completezza di informazione’ riepiloga i fatti e ricorda che all’inizio di gennaio, entrata in vigore la legge di bilancio 2015, “verra’ assegnata dal Mibact all’Orchestra la somma pregressa dovuta di 1.000.000 di euro”. Inoltre e” stata data indicazione alla societa’ Arcus, societa’ in house del Ministero, di definire con l’Orchestra un progetto speciale che preveda un finanziamento di 750.000 euro. “Nella legge di bilancio – aggiunge Franceschini – e’ confermata la somma di euro 2.995.000 destinata e versata annualmente all’Orchestra, anche se negli anni scorsi parzialmente versata all’Agenzia delle Entrate per debiti pregressi nei confronti dell’erario. Come si vede l’impegno dello Stato e’ concreto e consistente, seppur in un momento di contenimento della spesa. Gli organi dirigenti dell’Orchestra Verdi conoscono questi impegni e certamente ne daranno presto pubblicamente atto”. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.