TwitterFacebookGoogle+

L'Italia all'estero: i principali eventi di aprile

Ogni mese nel mondo ci sono decine di eventi organizzati dagli Istituti di cultura italiana all’estero e dall’Ice. Qui un elenco di quelli in programma ad aprile: 12 luoghi, 12 temi che raccontano l’Italia della cultura, dell’arte e del business.

Jakarta: Leonardo da Vinci sbarca nel sud-est asiatico

Il genio di Leonardo da Vinci arriva per la prima volta nel sud-est asiatico. A partire dal 30 marzo fino al 10 aprile il tour “Being Leonardo da Vinci an impossible interview” toccherà infatti le tappe di Jakarta (30 marzo), Bangkok (4 aprile), Singapore (6 aprile) e Hong Kong (10 aprile) nell’ambito di un tour mondiale che si concluderà nel 2019 in occasione dei 500 anni dalla morte del genio del Rinascimento. L’iniziativa, ideata e voluta da Massimiliano Finazzer Flory regista e interprete, è frutto di una stretta collaborazione con le Ambasciate e gli Istituti Italiani di Cultura all’estero. Lo spettacolo interpreta la visione universale del genio del Rinascimento per scoprire il pittore, lo scienziato, l’inventore. I suoi segreti, il metodo di lavoro, le sue passioni, i consigli di una vita. Mediante il format dell’intervista impossibile Finazzer Flory, con uno straordinario make-up, diventa “fisicamente” Leonardo e, senza sosta, cerca di svelare il pensiero e la visione universale del genio.

Parigi: cantautori italiani in Francia, omaggio a Lucio Dalla

Omaggio a Lucio Dalla a Parigi. Il 6 aprile l’artista bolognese, scomparso cinque anni fa, inaugurerà una rassegna della canzone d’autore italiana all’Istituto della cultura italiana a Parigi. Grande musicista e funambolo delle parole, l’autore di ‘Come è profondo il mare’ ha firmato alcuni dei più grandi successi della canzone italiana contemporanea. Il suo stile incomparabile, che mescola poesia, ironia e emozioni, ha conquistato milioni di italiani. Verranno presentate le sue canzoni più famose e sul video verranno proiettate le parole in italiano, in modo da facilitare la visione, anche per chi volesse cantare! Le sessioni saranno animate da Paolo Modugno, insegnante di civilizzazione italiana a Sciences Po.

Almaty: calzature italiane in mostra in Kazakhstan

La scarpa italiana in vetrina in Kazakistan. Dal 5 al 7 aprile il salone eventi Dom Priemov ad Almaty ospiterà l’unica rassegna nell’area centro-asiatica dedicata al comparto accessorio moda e calzature targato Made in Italy, con la partecipazione di 28 aziende italiane e 200 buyer. L’iniziativa ha la firma di Assocalzaturifici, di ICE e dell’Ambasciata d’Italia, sede di Almaty, che anche quest’anno hanno riproposto l’edizione iniziata nel 2002. L’ultima edizione di Shoes from Italy Almaty, si era svolta dal 19 al 21 ottobre 2016 e aveva visto la partecipazione di 27 aziende espositrici che hanno incontrato 170 buyer provenienti dal Kazakistan e del mercato dell’Asia Centrale – Uzbekistan, Kirghizistan.

Abu Dhabi: il libro italiano alla Fiera degli Emirati 

L’interesse degli Emirati arabi nell’Italia e la sua cultura prende forma alla Fiera del libro di Abu Dhabi dove, dal 26 aprile al 2 maggio, aprirà i battenti l’Adibf, Abu Dhabi International Book Fair. L’edizione 2016 ha registrato la presenza di 272.300 visitatori, 1.261 espositori, 63 Paesi esteri presenti su una superficie espositiva di 32.000 mq. Allo spazio italiano hanno aderito a vario titolo 24 case editrici, su una superficie di 152 mq. L’ICE-Agenzia, in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia ad Abu Dhabi e l’AIE – Associazione Italiana Editori, organizzeranno questa nuova edizione della Fiera. Lo spazio italiano di 24 mq. sarà dotato di un desk di accoglienza e di alcune postazioni per le  case editrici italiane presenti, che vorranno esporre i propri libri.  L’Adibf è 
l’appuntamento culturale più importante e ambizioso in tutto il Medio Oriente ed è organizzato direttamente dall’emiro Sheikh Mohamed bin Zayed Al Nahyan.

Toronto: seminario internazionale degli studi critici su Dante

Dante e la lettura del poeta italiano arrivano a Toronto, in Canada, dove i prossimi 4-5 aprile il Dipartimento degli Studi italiani dell’Università ha organizzato degli incontri per i lettori della Divina Commedia e per celebrare che per secoli ha letto e cercato di interpretare il poeta italiano. Senza dubbio, non c’è autore più di Dante e non c’è opera più della Commedia che presenti, sin dalla prima diffusione, una pari officina ermeneutica. L’ISCAD offrirà uno spazio di discussione e di elaborazione tra ricercatori provenienti dagli studi danteschi, così come da altre tradizioni di studio, attraverso vari approcci metodologici: storia delle categorie chiave della critica dantesca e in ambiti disciplinari affini; studi specifici sull’applicazione di queste categoria a singoli episodi del corpus dantesco; discussione degli usi ed abusi di queste categorie negli studi danteschi.

Amsterdam: l’astrofisico Favata parla di Universo 

Fabio Favata, astrofisico dell’Agenzia Spaziale Europea, palermitano, terrà una conferenza il 4 aprile all’Istituto culturale italiano di Amsterdam dal titolo ‘L’Europa nel sistema solare e nell’Universo’ in cui parlerà della missione Rosetta, il primo “atterraggio” su una cometa mai realizzato. Rosetta ha portato l’Europa sulla superficie di una cometa, dove nessuna agenzia spaziale si era mai avventurata, ma è solamente una fra le numerose missioni scientifiche realizzate dall’Agenzia Spaziale Europea in aree in cui l’Europa è all’avanguardia. Nel corso della presentazione l’avventuroso viaggio di Rosetta verrà illustrato nel contesto del percorso dell’Europa nello spazio, e in particolare delle numerose aree di ricerca in cui l’Europa ha espresso e continua ad esprimere la propria leadership. Favata è stato ricercatore al Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics negli USA . E’ approdato nel 1989 all’Agenzia Spaziale Europea e lavorato come astrofisico nel contesto del Programma Scientifico dell’Agenzia. Da una decina d’anni si occupa della gestione del programma scientifico dell’ESA, di cui è oggi è responsabile per la pianificazione e il coordinamento.

Cannes: audiovisivi, l’Italia in mostra al MIPTV

L’audiovisivo Made in Italy sbarca al Miptv di Cannes dove dal 3 al 6 aprile si svolgerà l’appuntamento fieristico dedicato al settore video per la compravendita e la distribuzione dei contenuti per la tv, da quelli tradizionali a quelli digitali, dai prodotti per le piattaforme multimediali a quelli realizzati con le nuove tecnologie 3D e 4D. Per l’occasione l’ICE-Agenzia ha organizzato  in collaborazione con APT- Associazione Produttori Televisivi uno stand Italia di circa 120 mq ubicato nel prestigioso padiglione Riviera del Palais des Festival di Cannes. Lo spazio sarà suddiviso in stand individuali destinati agli associati APT e gestiti dall’Associazione, e in un open space (Spazio Ombrello) con tavolini per incontri professionali da utilizzare a rotazione, destinato ad ospitare una quarantina di piccole aziende. Sarà inoltre a disposizione dei partecipanti, un servizio di accoglienza e segreteria, una postazione pc con stampante e collegamento ad internet, telefono, fax, accesso internet con wi-fi dedicato.

Mosca: il Cinama italiano del XX Festival del N.I.C.E.

Dal 4 al 9 aprile 2017 a Mosca si svolgerà la XX edizione del festival N.I.C.E. (New Italian Cinema Events). Nell’arco di 6 giorni il pubblico russo potrà vedere le nuove proposte cinematografiche italiane e dialogare con i registi invitati. La manifestazione avrà come ospiti importanti registi fra i quali:

  • Mimmo Calopresti
  • Claudio Rossi Massimi
  • Federico Micali
  • Francesco Fei
  • Gianmarco D’Agostino
  • Francesco Carrozzini

L’inaugurazione del Festival avrà luogo martedì 4 aprile alle ore 19.00 presso la sala cinematografica «Oktjabr’” alla presenza di Viviana del Bianco, direttrice del Festival N.I.C.E., Olga Strada, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, Naum Klejman, Storico del cinema, e dei registi Mimmo Calopresti e Francesco Fei.

Ad aprire il festival sarà il film “La pazza gioia” diretto da Paolo Virzì e con la partecipazione nei ruoli di protagoniste, Valeria Bruni Tedeschi e Micaela Ramazzotti. Tra i film in cartellone anche:

New York: manager italiani, appuntamento con Fabrizio Freda

Per la serie “managers italiani che ricoprono ruoli di prestigio in aziende internazionali”, l’Istituto di cultura italiana a New York ospita il 20 aprile Fabrizio Freda CEO della Estée Lauder Inc, in conversazione con Maria Teresa Cometto, giornalista.

Freda è Amministratore Delegato e Direttore della Estée Lauder Inc dal luglio 2009, ove, precedentemente, aveva ricoperto il ruolo di Presidente. Prima di approdare alla Estée Lauder Freda ha ricoperto diverse posizioni senior presso la società Procter&Gamble nell’arco di vent’anni. Dal 1986 al 1988, ha diretto il marketing e la pianificazione strategica a Gucci SpA. Freda vanta una vasta esperienza nella strategia di prodotto, l’innovazione e il branding globale. Cresciuto a Napoli, il padre Domenico, ha fondato e diretto una società di costruzioni internazionale che opera in l'Italia, Europa orientale e Medio Oriente.

Tokyo: L’Italia si racconta nei libri giapponesi

L’Italia si racconta in Giappone. Dal 27 marzo al 9 aprile si tiene all’Istituto culturale di Tokyo la nona edizione della mostra mercato di libri riguardanti l’Italia editi negli ultimi tre anni. Saranno in vendita anche libri, CD e DVD in italiano. Autori e traduttori presentano le loro opere di recente pubblicazione riguardanti l’Italia. Quest’anno saranno allestiti, in collaborazione con numerose case editrici italiane, due spazi espositivi dedicati ai libri di illustrazione per bambini e ai libri di testo per lo studio della lingua italiana.

Tra le mostre espositive quella di “Officina Corraini – Un editore italiano tra arte e design” che racconta la storia di Corraini Edizioni, attraverso un percorso di appunti visivi e brevi testi: le prime mostre e i primi cataloghi, l’incontro con Munari, i libri per i bambini, il mercato internazionale, il lavoro con gli artisti, gli illustratori, i designer, dai grandi maestri ai giovanissimi, il lavoro con le tipografie, con le aziende e il territorio.

Copenaghen: il Mare Nostrum e il patrimonio culturale subacqueo

In occasione dell’apertura della mostra “Krig Og Storm. Vragskatte fra Sicilien” (Ny Carlsberg Glyptotek di Copenaghen, 6 aprile – 20 agosto 2017), il professor Sebastiano Tusa, archeologo e curatore della mostra, Sovrintendente del Mare, professore di Paletnologia presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, parlerà all’Istituto culturale di Copenaghen il 7 aprile del patrimonio archeologico mediterraneo di provenienza subacquea. Il “mare nostrum” ha costituito nell’antichità un luogo importantissimo di confluenza e di diffusione di merci, saperi e culture nell’ambito dei vari sistemi mercantili che resero ricchi i minoici, i micenei, i fenici, i greci ed i romani e il “mare nostrum” ha anche custodito attraverso i secoli tantissime tesimonianze di questa ricchezza che sono venute alla luce negli ultimi anni, grazie al lavoro degli archeologi subacquei. Durante la conferenza sarà presentato l’ultimo libro di Tusa “Primo Mediterraneo. Meditazioni sul mare più antico della storia” (2016).

Berlino: sboccia la primavera della letteratura italiana, incontro con Daria Bignardi

Come può l’amore essere insieme la forza più creatrice e più distruttrice? Cosa siamo disposti a perdere per l’amore, cosa siamo disposti a mettere in gioco? Come si fa a meritarselo, l’amore? . ‘L’Amore che ti meriti’, ‘SO GLÜCKLICH WIR WAREN’, della scrittrice Daria Bignardi viene presentato all’Istituto culturale di Berlino il prossimo 5 aprile . In una Ferrara fin troppo silenziosa, attraverso un vortice di incontri che fanno trapelare di volta in volta uno spiraglio di verità subito richiuso. Bignardi, nata a Ferrara, da molti anni vive a Milano. Ha pubblicato per Mondadori i romanzi

  • Non vi lascerò orfani” (premio Rapallo, premio Elsa Morante, premio Città di Padova)
  • Un karma pesante
  • Acustica perfetta
  • L’amore che ti meriti“.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.