TwitterFacebookGoogle+

L'Italia all'estero: i principali eventi di settembre

 

Tokyo: “La Traviata” di Giuseppe Verdi parla giapponese

La Traviata di Giuseppe Verdi arriverà a Tokyo all’inizio di settembre. L’Istituto italiano di cultura infatti aprira’ il suo Auditorium Umberto Agnelli agli appassionati dell’opera italiana dal 1 al 3 settembre. L’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto ‘Cuore d’Opera’ nato nel 2013. La performance sarà in lingua originale, l’italiano, con l’introduzione e i sottotitoli in giapponese. La direzione d’orchestra è di Massimo Fiocchi Malaspina.

Berlino: Wo ist Elena Ferrante? Il rione Luzzati sbarca in Germania

La Napoli di Elena Ferrante e del suo celebre libro ‘L’amica geniale’ sbarcano a Berlino e rivivono in un reportage fotografico di Ottavio Sellitti. L’iniziativa è dell’Istituto italiano di cultura che proietterà il film di Roberto Faenza all’inaugurazione di una mostra tutta dedicata all’autrice. Il reportage è stato realizzato nel 2016, e testimonia cosa resta oggi dei sogni del boom economico: le forme dimesse degli edifici, dei nuovi come di quelli vecchi, le strade, ancora polverose, la vita degli abitanti. La “napoletanità” del quartiere viene rappresentata come un microcosmo degli stessi rapporti e delle stesse contraddizioni esistenti nella periferia di Parigi, Berlino o Detroit. L’appuntamento è il 7 settembre alla presenza di Sellitti, Faenza e della produttrice Elda Ferri.

Parigi: architetti italiani in Francia, riflessioni sul futuro sostenibile

In che condizioni si trova l’architettura italiana? Come rendere conto della sua diffusione a livello internazionale? In occasione della Design Week 2017, l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia riunirà l’8 settembre all’Istituto di cultura italiana a Parigi gli architetti  italiani che lavorano tra Francia e Italia. Organizzato da Alessia Bennani, collaboratrice per la rivista “XY digitale”, il convegno sarà non solo l’occasione per presentare al pubblico parigino lo “Yearbook 02”, ma anche per stilare un bilancio delle sfide artistiche, urbanistiche ed ecologiche che definiscono ormai il mestiere di architetto.

Montreal: incontro con il ‘Genio vagante’ Matteo Ducca

Incontro con la ricerca italiana a Montreal. L’istituto italiano di cultura organizza una serie di incontri a partire dall’11 settembre intitolata «Il Genio vagante: Italiani di arte, lettere, scienze… nel mondo”. Ospite sarà Matteo Duca, attualmente ricercatore postdottorale presso l’Institut National de la Recherche Scientifique di Varennes, che parlerà dello squilibrio del ciclo dell’azoto e dei suoi effetti sull’ambiente. Duca  nel 2012 ha conseguito il dottorato di ricerca cum laude all’Università di Leiden (Paesi Bassi), con una tesi in elettrochimica e catalisi. Questo campo di ricerche studia i processi chimici che sono prodotti dall’elettricità, o quelli che invece la generano.

Pisek (Rep. Ceca): il violinista Luca Ciarla al Festival COOL V PLOTE

Il violinista italiano Luca Ciarla partecipera’ alla VIII edizione del festival COOL V PLOTĚ, l’8 e 9 settembre nel cortile del Museo  di Prácheň a Písek, in Repubblica Ceca.  Violinista, nonché pianista e compositore, Ciarla è uno degli artisti più originali e sorprendenti della sua generazione. La sua musica affonda le radici nel jazz, ma si colora di raffinate influenze provenienti dalla musica classica ed etnica, dando vita ad un nuovo affascinante sound acustico che lo ha portato a esibirsi con successo in festival e rassegne concertistiche in numerosi Paesi, tra cui la Repubblica Ceca. L’evento e’ organizzato dall’Istituto di cultura italiana a Praga

Amsterdam: ‘Fiore’ di Claudio Giovannesi chiude il Festival Rai Cinema

Il film di Claudio Giovannesi, “Fiore”, verra’ proiettato ad Amsterdam il 1 settembre in chiusura della rassegna Festival Rai Cinema all’Istituto italiano di cultura. La relazione di Daphne, detenuta per rapina, e di Josh, anche lui giovane rapinatore, diventa l’emblema della mancanza d’amore ma anche dei desideri di liberta’ che infrangono ogni legge. A inaugurare la kermesse era stato “Un Paese quasi perfetto” di Massimo Gaudioso.

Pretoria: “Il cibo nei disegni di Fellini” all’Hilton Art Festival

La mostra “Il cibo nei disegni di Federico Fellini” sarà esposta nell’ambito dell’Hilton Arts Festival di Pretoria che si svolge dal 14 al 17 settembre 2017 presso la sala Theatre Foyer, Centenary. L’esposizione, organizzata dall’Istituto Italiano di Cultura di Pretoria in collaborazione con la Società Dante Alighieri di Durban, consiste in 19 disegni del grande regista. Sarà accompagnata da due filmati: “Il lungo viaggio” cortometraggio di animazione di Andrej Khrzhanovskij basato sui disegni del Maestro e il documentario “Il cibo nel cinema di Fellini” realizzato da Giuseppe Ricci.

Helsinki:  Zucchero torna in Finlandia dopo 18 anni  con un concerto

Grande ritorno in Finlandia per Zucchero che terrà un concerto a Helsinki l’8 settembre, il primo dopo una lunga assenza nel Paese scandinavo di 18 anni. Il cantante italiano presenterà con l’occasione il suo ultimo album “Black Cat al Tavastia Club della capitale finlandese. L’evento e’ stato organizzato in collaborazione con l’Istituto di  cultura italiano di Helsinki. Zucchero, alias Adelmo Fornaciari, è uno degli artisti italiani più conosciuti all’estero e nella sua carriera ha venduto oltre 60 milioni di dischi.

Lisbona: ultimi giorni per l’esposizione sui Tesori dei Musei Vaticani

Ultimi giorni, a Lisbona, fino al 10 settembre, per l’Esposizione ‘Madonna. Tesouros dos Museus do Vaticano’, organizzata dal Museu Nacional de Arte Antiga, con il sostegno dell’Istituto Italiano di Cultura. Per la prima volta in Portogallo, un insieme di opere delle celebri collezioni dei musei, in particolare della preziosa Pinacoteca, arricchiscono un ciclo espositivo che comprende quadri dei Primitivi italiani (Taddeo di Bartolo, Sano di Pietro, Fra’ Angelico), di grandi maestri del Rinascimento e del Barocco (Raffaello, Pinturicchio, Salviati, Pietro da Cortona, Barocci), oltre ad arazzi e codici miniati provenienti dall’archivio della Biblioteca Apostolica Vaticana.

Mosca: la Pop art italiana di Giosetta Fioroni arriva in Russia

La Pop Art Italiana arriva a Mosca con una mostra dell’artista Giosetta Fioroni in programma dal 6 settembre al 22 ottobre MMOMA. Fioroni è una delle esponenti più significative della cosiddetta “Pop italiana”, una variante fortemente improntata allo spirito europeo e alla capacità di critica della società, rispetto alla più nota matrice statunitense. La mostra è dedicata alle sue opera durante gli anni Sessanta, il periodo più conosciuto dell’artista. Riproposta a Mosca la presenza de “La spia ottica” (1968), una forte installazione/performance che testimonia metaforicamente dei dubbi e delle inquietudini di un periodo storicamente travagliato.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.