TwitterFacebookGoogle+

L'Italia piace ai turisti perché è un Paese sicuro

L’estate in Italia cambia volto e le prime anticipazioni sull’andamento delle vacanze del 2017 sono positive e ottimistiche: ci sono più presenze, tanti arrivi sia tra italiani che stranieri, con un boom di prenotazioni tramite la piattaforma Airbnb soprattutto tra i nostri connazionali. Un’inchiesta realizzata dall’AGI mostra che la ripresa ha preso slancio anche nel settore del turismo, complice la crisi del Mediterraneo che sta mettendo a rischio la sua attrattività complessiva.

Potrebbe essere la migliore estate di sempre

L’Italia, insomma, sottolineano molti operatori del settore, viene percepita come un ‘Paese e un porto sicuro’ e dunque sempre di più viene scelta come meta di relax e svago, tanto che alcuni operatori si azzardano addirittura a prevedere che questa estate, seppur con tutte le cautele del caso, sarà la migliore di sempre. A rafforzarsi è soprattutto il turismo domestico che più aveva sofferto negli anni della crisi, a dimostrazione di quanto il settore debba essere sempre più valorizzato e considerato un driver di crescita.

Oltre 50 milioni di turisti dal mondo

I dati 2016 del World Travel and Tourism Council certificano che la nostra industria turistica vale 70,2 miliardi di euro, il 4,2% del Pil, che salgono a 172,8 miliardi di euro (il 10,3% del Pil), se si aggiunge anche tutto l’indotto: gli occupati di tutto il comparto sono circa 2,7 milioni. E, secondo uno studio realizzato da Unicredit in collaborazione con il Touring Club Italiano, l’Italia è il quinto Paese per destinazione, con 50,7 milioni di arrivi internazionali.

Federalberghi anticipa all’AGI che quest’estate come minimo segnerà gli stessi valori dello scorso anno con forti possibilità di miglioramento. Confturismo e Confesercenti, a loro volta, fanno sapere che l’estate del 2017 potrebbe essere “una delle migliori di sempre”.

Il boom di AirBnb

Del resto, i trend diffusi da Airbnb per giugno, luglio e agosto mostrano incrementi medi del 70% tra le 20 località ‘top’ prenotate dagli italiani e crescite, meno esponenziali, ma sempre a doppia cifra per gli stranieri. Le nuove tecnologie hanno senz’altro influito molto in questo, ampliando a dismisura le possibilità di ricerca e confronto e favorendo il fenomeno dell’ospitalità tra privati. Molto bene anche il settore dell’agriturismo che, sono dati di Agriturist, stima un aumento del 10% con una grande presenza di persone straniere. E Fipe Confcommercio prevede maggiori presenze quest’anno in ristoranti, bar, gelaterie, pasticcerie, anche se ancora non ci sono cifre ufficiali in termini di presenze e spesa.

Le prenotazioni tramite Airbnb in luoghi di villeggiatura, cultura e arte in Italia continuano a crescere e, per l’estate 2017, si profila un vero e proprio boom. Secondo i dati di trend anticipati da AGI, per il periodo estivo (dal primo di giugno al 31 agosto) tra le 20 localita’ ‘top’ prenotate dagli italiani nel nostro Paese ci sono incrementi in media del 70%: si va da una crescita massima del 187% a Firenze o del 129% in Puglia a un ‘minimo’, se così si può definire, del +30% a Roma e del +60% di Milano e dell’isola d’Elba. Crescite meno esponenziali, ma sempre pesanti, per gli ospiti internazionali: dal +90% in Trentino e +74% in Puglia, al +32% a Roma e +43% a Firenze. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.