TwitterFacebookGoogle+

L'Italia salva 4. 343 migranti su 20 imbarcazioni

(AGI) – Roma, 19 set. – Sono 4.343 i migranti complessivamente tratti in salvo oggi nel corso di 20 distinte operazioni di soccorso, a largo delle coste libiche, coordinate dalla Centrale operativa della Guardia costiera a Roma. I migranti si trovavano a bordo di 12 gommoni e 8 barconi. In particolare, 1.137 migranti, a bordo di due barconi, sono stati salvati dalla CP 940 Nave Dattilo della Guardia Costiera. CP 906 Nave Corsi ha tratto in salvo 379 migranti a bordo di tre gommoni, e da uno di questi ha recuperato il cadavere di una donna. La nave Bourbon Argos di ‘Medici senza frontiere’ ha tratto in salvo 877 migranti che viaggiavano a bordo di due barconi e due gommoni. Altre 301 persone a bordo di tre gommoni sono state salvate dalla nave Phoenix del Moas. Su un gommone e’ intervenuta Nave Vega della Marina militare italiana, soccorrendo 99 migranti. Un mercantile e’ stato dirottato dalla Centrale operativa della Guardia costiera e ha tratto in salvo 228 persone a bordo di due gommoni, poi trasbordate su Nave Vega. Hanno partecipato ai soccorsi anche due unita’ militari inserite nel dispositivo Eunavformed: un’unita’ tedesca ha tratto in salvo 380 persone che viaggiavano a bordo di un gommone e di un barcone, mentre una nave inglese ha salvato 370 persone da un barcone, e le ha successivamente trasbordate sull’unita’ tedesca. Le motovedette CP 312 e CP 324 della Guardia Costiera hanno tratto in salvo 130 persone da un gommone. Su un altro barcone sono intervenute la nave croata Mohrovicic del dispositivo Triton e un’unita’ della Guardia di finanza, salvando rispettivamente 282 e 160 migranti. Ai 4343 migranti salvati nelle operazioni elencate si aggiungono altre 335 persone salvate dalla nave Siem Pilot in un’operazione coordinata dalla Grecia: ad esse sara’ assegnato un porto di sbarco in Italia. (AGI) .
Vai sul sito di AGI.it

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.