TwitterFacebookGoogle+

Lo sportivo e il piccolo eroe, chi erano le vittime di Monaco

Monaco – Nella strage di Monaco di Baviera i nove morti erano quasi tutti giovanissimi, ad eccezione della 45enne di origini turche Sevda Dag. Ecco le loro storie ricostruite dopo le identificazioni:
 
Dijamant Zabergja – Il  21enne di origini kosovare era figlio di Naim, un agente di polizia. Era al Mc Donald’s per incontrare un amico.
Armela Segashi e Sabina Sulaj – Entrambe 14enne di origini-kosovare e compagne di classe e amiche del cuore, ogni venerdì andavano al McDonald’s. Sabina era figlia di un kosovaro fuggito dalla guerra in Albania dove aveva conosciuto la moglie Lola 
Giuliano Kollmann – 18 anni, tedesco di origini romene, era appassionato di calcio, giocava in porta e tifava Chelsea. E’ stato colpito alle spalle all’esterno del Mc Donald’s  
 
Can Leyla – 14enne di origini turche, era amico di altre due vittime, Armela e Sabina e frequentatore abituale del centro commerciale Olympia
Selcuk Kilic – 15enne di origine turca, era molto attivo sui social 
Houssein Daitzik- 18enne greco, prima di morire è riuscito a spingere via la sorella che si è salvata
 
 
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.