TwitterFacebookGoogle+

Louisiana, 3 morti e 7.000 in salvo dopo le alluvioni

Washington – E’ di almeno tre morti e un disperso e di 7.000 persone tratte in salvo dalla Protezione civile il bilancio delle inondazioni che hanno flagellato la Louisiana. Lo ha reso noto il governatore John Bel Edwards che aveva proclamato lo stato d’emergenza venerdì, quando sono iniziate le violente piogge che hanno scaricato tra i 150 e i 250 mm di acqua. Solo nella giornata di domenica i temporali hanno inizito a indebolirsi. Alle operazioni di soccorso hanno partecipato anche diversi elicotteri. 

Un drammatico salvataggio è stato documentato in un video: una donna e il suo cagnolino erano rimasti intrappolati nell’auto sommersa dalle acque e sono stati salvati all’ultimo momeno da un giovane che è riescito ad aprire uno squarcio nel tettuccio e a estrarre, strappandoli dall’annegamento, sia la donna che il cane.

Intanto, il cadavere di un 68enne è stato trovato vicino a Baker, in Louisiana vicino a Baton Rouge, dopo che è annegato mentre tentava di lasciare la propria casa. Un altro corpo senza vita, non identificato, è stato ritrovato in un fuoristrada trascinato via dalle acque vicino a Greensburg. (AGI)

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.