TwitterFacebookGoogle+

Lula giura da ministro, giudice lo sospende – FOTO

Un terremoto politico-giudiziario scuote il Brasile. Nel giorno del giuramento di Ignacio Lula da Silva come ministro del governo di Dilma Rousseff, un giudice federale sospende la nomina dell’ex presidente, mentre per le strade del paese cresce la protesta. Ad avvelenare il clima anche l’intercettazione telefonica di una conversazione tra Lula e la Rousseff nella quale gli oppositori della ‘coppia presidenziale’ sostengono di trovare conferma delle loro accuse, ovvero che la nomina di Lula avrebbe lo scopo di evitare l’arresto dell’ex presidente coinvolto nell’affaire ‘Lava Jato’. L’intercettazione ha scatenato di nuovo le proteste di piazza che erano gia’ iniziate nei giorni scorsi alla notizia della nomina di Lula e scontri si sono registrati in tutto il Brasile. Migliaia di persone hanno iniziato a manifestare gia’ da ieri a Brasilia, di fronte al palazzo presidenziale e la protesta si e’ estesa poi anche a San Paolo, capitale economica del paese. Cortei spontanei di cittadini che scandivano slogan contro Lula e Rousseff si sono formati in varie citta’ subito dopo la diffusione della telefonata. La sentenza di sospensione della nomina, emessa dal giudice federale Itagiba Catta Preta, e’ provvisoria e l’esecutivo ha gia’ annunciato che presentera’ appello.

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.