TwitterFacebookGoogle+

L'ultima bufala, la patente gratis per gli immigrati

Eccone un’altra, una nuova bufala che riporta al centro dell’attenzione i presunti favoritismi verso gli immigrati e le penalizzazioni per i poveri italiani.

 

Ma è possibile cascarci? Difficilissimo se si ha un minimo di conoscenza del Parlamento. Ma non serve un corso di laurea: basta aver votato almeno una volta alle politiche o, se non si ha l’età per votare, aver sentito almeno un telegiornale subito dopo le elezioni.

Già, perché i senatori sono 320 eletti e 5 a vita (in questo momento compreso il presidente emerito Giorgio Napolitano). Diventa difficile avere 303 favorevoli 1 116 contrari.

Se, età a parte, si ha poi sottomano Google, si scopre che l’articolo 126 tre non può essere modificato, visto che non esiste. Il sottoarticolo al 126 è il 126 bis. Poi si passa al 127. Al massimo i senatori, moltiplicati come gremlins, avrebbero dovuto approvare un 126 ter ‘aggiuntivo’.
Di sabato, con i lavori chiusi.

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.