TwitterFacebookGoogle+

L'ultimo tweet di Bana “tra la vita e la morte”

Roma – “Ora siamo sotto pesanti bombardamenti. Tra la vita e la morte, per favore pregate per noi”. E’ l’ultimo disperato messaggio, postato su twitter, da Bana Alabed, la bambina di 7 anni diventata uno dei simboli delle migliaia di civili intrappolati ad Aleppo est. Domenica intorno alle 21 ora italiana la piccola, che twitta in inglese da un profilo gestito dalla madre, ha scritto che la sua famiglia non ha piu’ una casa, “è stata bombardata e sono tra le macerie. Ho visto morti e sono quasi morta”.

 

Under heavy bombardments now. In between death and life now, please keep praying for us. #Aleppo

— Bana Alabed (@AlabedBana) 28 novembre 2016

 

Tonight we have no house, it’s bombed & I got in rubble. I saw deaths and I almost died. – Bana #Aleppo pic.twitter.com/arGYZaZqjg

— Bana Alabed (@AlabedBana) 27 novembre 2016

 

The army got in, this could be our last days sincerely talking. No Internet. Please please please pray for us.- Fatemah #Aleppo

— Bana Alabed (@AlabedBana) 27 novembre 2016

 

Rowling regala Harry Potter alla bimba che sorride sotto le bombe

Il tweet è completato da una foto che la mostra avvolta nella polvere. Nella giornata di domenica, Bana ha scritto ai suoi 94.000 follower: “Questo potrebbe essere l’ultimo giorno in cui possiamo parlare liberamente. Non c’e’ internet. Per favore, per favore, per favore pregate per noi”. E ancora, poco dopo: “Ultimo messaggio – sotto pesanti bombardamenti, non possiamo piu’ restare vivi. Quando moriremo continuare a parlare delle 200.000 persone che sono ancora qui. Ciao”. 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.