TwitterFacebookGoogle+

L'uscita dall'Unione europeapeserà sugli agricoltori, perdita 50%-60% redditi

Bruxelles – L’uscita del Regno Unito dall’Unione europea vuol dire dimezzamento degli introiti per gli agricoltori britannici. Lo rileva lo studio della Camera dei Comuni sull’impatto della Brexit sulle varie aree, appena diffuso. La Brexit, vale a dire l’abbandono del Regno Unito dell’Ue, “in tutti gli scenari vuol dire un abbandono della Politica agricola comune (Pac) e il suo regime regolatorio e di sussidi”. In base a tali regimi, grazie alla Pac “i sussidi europei alle aziende agricole rappresentano attualmente tra il 50% e il 60% degli introiti delle aziende agricole del Regno Unito” che, uscendo dalla Pac, vede perdere tali benefici. Il governo britannico ha garantito il mantenimento dello stesso livello di sussidi fino al 2020, ma “le organizzazione agricole sono ansiose si sapere quali forme di sostegno saranno disponibili dopo il 2020”, rileva lo studio. (AGI) Bxy/Tig

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.