TwitterFacebookGoogle+

M5S-Alde, il patto su soldi e poltrone

Bruxelles – Dopo l’accordo politico del 4 gennaio, M5S e ALDE hanno sottoscritto – il 6 gennaio – anche un accordo in cui si precisano i dettagli tecnici sui fondi spettanti per statuto ai gruppi dell’Europarlamento e sulle poltrone.

Dall’intesa emerge, in particolare, che l’eurodeputato del Movimento 5 Stelle, David Borrelli, considerato fra i principali promotori dell’alleanza con i liberali di Guy Verhofstadtsarà uno dei tre vicepresidenti esecutivi del gruppoBorrelli presiederà inoltre un un working group sulla Democrazia diretta all’interno di Alde. 

Nel documento viene precisato anche che il bilancio per il 2017 sarà stabilito per periodi, mentre per il 2018 ci sarà piena integrazione.

L’accordo dovrà essere ratificato al piu’ tardi entro l’11 gennaio. Ecco il testo: 

 

Soldi, posti e voti: ecco l’accordo prematrimoniale sulla roba tra Verhofstadt e Grillo. pic.twitter.com/PX7HIjd1sy

— David Carretta (@davcarretta) 9 gennaio 2017

 

 

Articolo originale Agi Agenzia Italia

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.