TwitterFacebookGoogle+

M5S: Grillo nega le 'epurazioni', "non ho mai cacciato nessuno"

(AGI) – Genova, 28 apr. – “Io non ho mai cacciato nessuno”. Cosi’ Beppe Grillo, leader del Movimento Cinque Stelle, rispondendo ad una domanda sulla democrazia interna al Movimento, in un’intervista all’emittente televisiva ligure Primocanale. “C’e’ gente – ha spiegato Grillo – che non ha accettato le due legislature, altri che guadagnavano 1500 euro al mese e si ritrovano con 18.000 euro. Rinunciare a meta’ compenso e essere condizionato a rendicontare tutte le spese dava fastidio. Allora sono andati nei gruppi misti. Li capisco. E’ un momento di grande bisogno e di grande fame”. “Ora – ha aggiunto Grillo – abbiamo 11 sindaci, 1500 consiglieri, 17 parlamentari europei, 130 parlamentari a Roma: e’ una roba enorme che crescera’ per forza”. “Mi si vede poco – ha proseguito il leader del M5S – perche’ io controllo. Stiamo scegliendo delle strategie in modo che ogni decisione sia condivisa. Io faccio il garante in modo che – ha concluso – se uno entra e mi nasconde che e’ pregiudicato, se lo vengo a sapere lo mando via”.(AGI) .
Vai sul sito di AGI.it



Questo sito non rappresenta una testata giornalistica; viene aggiornato saltuariamente e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 07/03/2001. Inoltre viene utilizzato materiale tratto da siti/blog che possono essere ritenuti di dominio pubblico. Se per qualsiasi motivo gli autori del suddetto materiale, o persone citate nello stesso non gradissero, è sufficiente una email all'indirizzo apocalisselaica[@]gmail.com e provvederemo immediatamente alla rimozione.